lunedì 7 novembre 2022

Tagliatelle alla curcuma con zucchine e triglie


I primi piatti mi entusiasmano sempre tanto. Di solito i miei sono "piatti unici", comprendono sempre verdure e un pochino di proteine, senza dimenticare una buona dose di grassi sani.
Oltre ad alzarmi l'umore, mi saziano per ore, così non passo il resto della giornata alla ricerca di qualcosa, che poi non so nemmeno io cosa..
Quelli fatti con la pasta fresca sono i miei preferiti e quando troviamo il tempo per farli in casa, la soddisfazione è sempre tanta. 
Tempo, ma chi ne ha d'avanzo? Tutti, basta saperlo ottimizzare. Non è così facile in realtà, anche solo pensarci mi viene l'ansia, ma ho imparato a ricavarmelo, in un modo o nell'altro. Ammetto che a volte è più facile di altre, basta provarci.
C'è sempre quella mattinata vuota, (a volte di domenica?), o comunque quel paio d'ore di un giorno di riposo, che potrebbero diventare quel momento giusto per decomprimere un po' dallo stress, mettere le mani in pasta e goderci alla fine un piatto squisito che ci ripagherà completamente.
E quando lo trovate, quel tempo tanto prezioso, producetene una dose superiore da poter riporre nel freezer!! Io lo faccio sempre.


TAGLIATELLE ALLA CURCUMA
CON ZUCCHINE E TRIGLIE


INGREDIENTI per 4 persone:

Tagliatelle
  • 300 gr. di farina tipo 1
  • 3 uova 
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 1 pizzico di di sale
  • 1 cucchiaio di olio EVO
***
  • 4 triglie di scoglio
  • 3 zucchine medie
  • 1 spicchio d'aglio
  • foglioline di basilico 
  • olio EVO q.b.
  • sale e pepe q.b.
PREPARAZIONE:
Tagliatelledistribuite sulla spianatoia la farina a fontana e create un foro al centro. Unite le uova, la curcuma, il sale e l'olio EVO.
Impastate con una forchetta, amalgamando le uova con la farina, dai bordi verso il centro. Quando le uova saranno ben amalgamate alla farina, cominciate ad impastare a mano sulla spianatoia. Lavorate l'impasto fino a che non risulti liscio ed omogeneo. Avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare per 30 minuti a temperatura ambiente.
(Potete ugualmente fare l'impasto utilizzando una planetaria).

Trascorso il tempo di riposo riprendete l’impasto, tagliatene un pezzo, infarinatelo, appiattitelo con le mani e passatelo nella macchina per la pasta allo spessore più grande. Ripiegatelo su se stesso, infarinatelo e passatelo nuovamente nella macchina per la pasta (questa volta allo spessore minore del precedente) e ripetete questa operazione fino ad arrivare al penultimo spessore della macchina.
Ottenuta la sfoglia, spolveratela di farina, arrotolatela e con un coltello affilato ricavate delle tagliatelle di circa mezzo centimetro di spessore. Al termine srotolatele, infarinatele e formate dei "nidi". Fatele asciugare su un tagliere coperte da un canovaccio fino al momento di cuocerle. 

Squamate, eviscerate e lavate le triglie, ricavatene otto filetti, spinateli e teneteli da parte.
 
Fate imbiondire lo spicchio d'aglio in una padella con un filo di olio EVO. Tagliate a dadini la parte verde delle zucchine e tenete da parte quella interna. Mettetele nella padella con l'aglio, salate, pepate e fate cuocere per 6/7 minuti a fuoco medio; aggiungete un mestolo di acqua all'occorrenza. A cottura ultimata, eliminate l'aglio.

In un'altra padella sistemate un foglio di carta forno e cuocete per circa due minuti  i filetti di triglia conditi con un filo d'olio EVO e tagliati a tocchetti. Salateli e spegnete il fuoco.

Portate ad ebollizione l'acqua per la cottura delle tagliatelle, salatela e unite la parte interna delle zucchine tenuta da parte. Appena sarà cotta frullatela con il minipimer fino ad ottenere una crema liscia e vellutata.

Utilizzando l'acqua di cottura, lessate le tagliatelle e scolatele direttamente nella padella con le zucchine; aggiungete la crema di zucchine frullata, le triglie, il basilico e un filo di olio EVO. Fate saltare in modo da "legare" bene tutti gli ingredienti.

Sistemate le tagliatelle nei piatti aggiungendo un filo di olio EVO e foglioline di basilico.

giovedì 14 aprile 2022

Ricordo di pastiera


Sorprendente!! Fa rima con sorpresa e incredibilmente siamo quasi a Pasqua.
Proprio non me l'aspettavo, questo dolce è di una bontà senza senso. 
Dopo anni trascorsi a preparare ogni tipo di crostata, lievitato, torte al cucchiaio, cremosi, biscotti, credevo che più nulla di dolce potesse risvegliare nuove emozioni.
Ma come nella vita "tutto può succedere". E' successo ora, ancora.
Morso dopo morso sono stata conquistata irrimediabilmente da queste crostatine al punto che...
..non ho più voglia di preparare la Pastiera! Quest'anno va così...
Se cercate sapori confortanti come il mix di fiori d'arancio e ricotta, la delicatezza e la cremosità di latte e panna e la croccantezza di una squisita pastafrolla alle mandorle, allora provate! Sarà come una passeggiata in Paradiso. 

Nota: dal momento che abbiamo scelto di non utilizzare più zucchero saccarosio nei nostri dolci, in questa ricetta trovate solo zuccheri a basso, medio e nullo indice glicemico. Naturalmente possono essere sostituiti a vostra discrezione.


Buona Pasqua a tutti Voi


RICORDO DI PASTIERA

INGREDIENTI per 10 crostatine:

Pasta frolla
  • 200 gr. di farina tipo 1
  • 50 gr. di farina di mandorle
  • 70 gr. di zucchero di cocco
  • 100 gr. di burro
  • 1 uovo
  • 1 limone bio (la scorza grattugiata)
  • 1 gr. di sale
Crema pastiera
  • 370 gr. di grano cotto
  • 220 gr. di ricotta vaccina
  • 50 gr. di eritritolo
  • 50 gr. di sciroppo d'acero
  • 1 cucchiaino di acqua di fiori d'arancio
  • 1 bacca di vaniglia
  • ½ arancia bio (la scorza grattugiata)
  • 100 ml. di latte
  • 2 gr. di agar agar
Chantilly all'arancia
  • 250 gr. di panna
  • 70 gr. di cioccolato bianco
  • 1 arancia bio (la scorza grattugiata)
Decorazione
  • scorze di arancia e cedro candite q.b.

PREPARAZIONE:
Chantilly all'arancia: scaldate in un pentolino la panna con la scorza dell'arancia grattugiata. Fatela riposare in frigorifero per 4-6 ore in modo tale che la scorza d'arancia rilasci gli oli essenziali e profumi la panna.
Trascorso il tempo di riposo, filtratela e scaldatela nuovamente, versatela sul cioccolato bianco tritato grossolanamente e mixate con un minipimer ad immersione. Riponete la panna in frigorifero per tutta la notte.

Pasta frolla: nella ciotola della planetaria (con la foglia) mettete la farina, la farina di mandorle, la scorza del limone, il sale e il burro freddo a pezzi; fate girare la macchina fino a "sabbiare" il composto, unite poi lo zucchero di cocco precedentemente frullato per renderlo più fine e l'uovo leggermente sbattuto. Appena si sarà formato l'impasto, avvolgetelo in una pellicola e conservatelo in frigorifero per 2-3 ore.
Trascorso il tempo di riposo, imburrate delle formine o degli anelli da 8-9 centimetri e rivestiteli con la pasta frolla, bucherellate la superficie e metteteli 15 minuti nel congelatore. Dopodiché cuoceteli in forno a 180° per circa 18-20 minuti.

Crema Pastiera: sciacquate il grano con acqua fredda; utilizzando un robot da cucina, frullate il grano insieme alla ricotta, l'eritritolo, lo sciroppo d'acero, i semi estratti dalla bacca di vaniglia, l'acqua di fiori d'arancio e la scorza grattugiata della mezza arancia. Dovrete ottenere una crema abbastanza fluida.
Fate bollire per 2 minuti il latte con l'agar agar, unitelo alla crema di grano e frullate per amalgamare tutto. Riempite le crostatine con la crema preparata e fatele riposare in frigorifero per 30 minuti.

Montate con le fruste la panna profumata all'arancia e mettetela in un sac à poche con bocchetta a stella. Decorate le crostatine con piccoli ciuffi di panna e decorate con cubetti di arancia e cedro canditi, o se preferite con della scorza di arancia grattugiata.

mercoledì 16 marzo 2022

Mini burger di lenticchie rosse


"Cosa si mangia stasera?" Il pomeriggio è ormai al volgere e immancabilmente ecco che qualcuno in casa si fa avanti con la domanda o peggio la richiesta di novità, di qualcosa di diverso... o forse sarebbe più corretto dire che è mosso dal desiderio di sfogare nel cibo le emozioni di un'intera giornata. Che poi, anche lo stomaco, ad una certa, reclama un po' di attenzioni;-) soprattutto se il pranzo è stato rapido e dimenticabile.
Ogni tanto, per aggirare la noia delle solite cose, preparo i mini burger vegetali. Prima cosa non devo impazzire in cucina: sono facili da fare, piacciono a tutti in casa e possono essere diversi ogni volta a seconda degli ingredienti. Ma soprattutto non amo quelli del supermercato e quindi non ho alternative. Mi tocca organizzarmi.
Ho provato questi con lenticchie rosse, cavolfiore e Feta. 
Buoni davvero. Salsina pucciosa e tutti contenti.


MINI BURGER DI LENTICCHIE ROSSE

INGREDIENTI per 20-25 mini burger:
  • 200 grammi di lenticchie rosse
  • 100 gr. di cavolfiore
  • 80 gr. di Feta
  • 50 gr. di olive Taggiasche
  • 1 scalogno
  • 1 uovo
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 cucchiaino di paprica dolce
  • farina di riso integrale q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • olio EVO q.b.
Salsa allo yogurt
  • 100 gr. di yogurt bianco
  • 1 cucchiaino di senape dolce
  • 1 cucchiaino di olio EVO
  • 1 cucchiaino di olio all'aglio
  • erbe aromatiche (timo, maggiorana, origano, ecc.)
  • sale e pepe q.b.
PREPARAZIONE:
Sciacquate le lenticchie, trasferitele in un pentolino e coprite con acqua leggermente salata. Cuocetele per circa 10-12 minuti dal momento dell'ebollizione.
Scolate le lenticchie, mettetele in una ciotola e fatele raffreddare in frigorifero.
Sbollentate il cavolfiore e tritatelo grossolanamente.
Prendete le lenticchie, unite lo scalogno e il prezzemolo tritati, il cavolfiore, la Feta sbriciolata, la paprika, le olive e l'uovo. Se l'impasto risulta troppo morbido, aggiungete un po' di farina di riso. Amalgamate bene tutti gli ingredienti e regolate di sale e pepe.
Formate con l'impasto delle piccole polpette aiutandovi con le mani o con un dosa gelato. Sistematele su una teglia ricoperta con carta forno e schiacciatele in  modo da ottenere un piccolo burger. Irroratel con un filo di olio EVO e cuocete in forno a 200° per circa 20 minuti. Servite i mini burger di lenticchie accompagnati dalla salsa allo yogurt.

Salsa allo yogurt: miscelate tutti gli ingredienti con lo yogurt aiutandovi con un frustino.

venerdì 31 dicembre 2021

Crostatina di Capodanno


Questo è il dolce che ho portato in tavola il primo giorno dell'anno. Ci tenevo a condividerne la ricetta che è stata una vera sorpresa! E' completamente inedita, nessuna ispirazione questa volta... pensata e studiata mixando i miei gusti preferiti e valutando diverse consistenze per risultare perfetta. Obiettivo raggiunto.
Per me, la perfezione. 


CROSTATINA DI CAPODANNO

INGREDIENTI per 6 crostatine:

Pasta frolla

  • 185 gr. di farina tipo 2
  • 15 gr. di cacao amaro
  • 50 gr. di farina di mandorle
  • 90 gr. di zucchero di cocco
  • 100 gr. di burro
  • 1 uovo
  • 1 gr. di sale
Mousse alle mandorle:
  • 200 gr. di ricotta
  • 70 gr. di crema di mandorle non zuccherata
  • 40 gr. di zucchero di cocco
  • ½ limone (la scorza grattugiata)
  • 200 gr. di panna
Composta di pere:
  • 300 gr. di pere sode
  • 10 gr. di zucchero di canna
  • 8 gr. di amido di mais
  • 50 ml. di vino Moscato
  • 1 bacca di vaniglia
Decorazione
  • mandorle a lamelle q.b.
  • cacao amaro q.b.
  • miele q.b.
PREPARAZIONE:
Pasta frolla: nella ciotola della planetaria (con la foglia) mettete la farina, la farina di mandorle, il cacao, il sale, e il burro freddo a pezzi; fate girare la macchina fino a "sabbiare" il composto, unite poi lo zucchero e l'uovo leggermente sbattuto. Appena si sarà formato l'impasto, avvolgetelo in una pellicola e conservatelo in frigorifero per 2-3 ore.

Trascorso il tempo di riposo della pasta frolla, imburrate delle formine o degli anelli da 8-9 centimetri e rivestitele con la frolla, bucherellate la superficie e mettetele 15 minuti nel congelatore. Dopodiché cuocetele in forno a 180° per circa 18-20 minuti.

Mousse: setacciate la ricotta in una ciotola, aggiungete lo zucchero, la scorza del limone e la crema di mandorle. Amalgamate molto bene gli ingredienti aiutandovi con una frusta. Montate la panna e unite anch'essa alla mousse, mescolando dall'alto verso il basso con una spatola. Riempite con la mousse degli stampi in silicone a cupola dello stesso diametro delle crostatine e surgelateli.

Composta di pere: sbucciate le pere, eliminate il torsolo e tagliatele a cubetti di circa mezzo centimetro. Ponetele in una ciotola di vetro e unite lo zucchero, l'amido il Moscato, la polpa estratta dalla bacca di vaniglia e mescolate bene. Chiudete la ciotola con due giri di pellicola e cuocete nel forno a microonde per circa 4-6 minuti. Fate raffreddare.

Composizione: riempite le crostatine con la composta di pere, adagiate sopra la mousse alle mandorle e spolverate con il cacao. 
Tostate leggermente le lamelle di mandorle, spennellatele con un po' di miele e attaccatele attorno alla mousse.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...