lunedì 31 maggio 2010

Carne cruda di Fassone battuta al coltello

Carne cruda di Fassone battuta al coltello
L'iniziativa di Twostella del Giardino dei Ciliegi di raccogliere ricette piemontesi (di vari foodblogger e non) mi è sembrata proprio carina e sono certa che riserverà tante sorprese interessanti! 
Chissà quante prelibatezze si potranno conoscere e riprodurre grazie alle molte risorse del nostro territorio...
Ma veniamo al mio contributo: si tratta di un battuto di carne di vitello accompagnato da una brunoise di sedano, salsa all'uovo e parmigiano in cialda... è una preparazione famosissima anche oltreoceano (l'ho vista persino in carta in occasione di un pranzo in un ristorantino delizioso di New York, chiaramente italiano!!).
La vera  particolarità stà nel metodo di preparazione della carne:
prima di tutto essa deve essere di coscia bovina magra; poi cosa molto importante và battuta a mano con un coltello ben affilato in modo da non perdere i succhi e da mantenere la sua croccantezza come prevede la vecchia usanza (ancora viva) nel Monferrato e nelle Langhe.
Pur non amando particolarmente la carne, ogni volta che mi capita di poterla assaggiare in qualche buon ristorante piemontese resto davvero impressionata da tanta delizia. 
Nei ristoranti la si può trovare molto spesso tagliata a fettine (denominata all'Albese) o tritata a macchina e condita con olio, scaglie di parmigiano e limone...
Carne cruda di Fassone battuta al coltello

CARNE CRUDA DI FASSONE BATTUTA AL COLTELLO

INGREDIENTI per 4 persone:
  • 300 gr. di carne di Fassone piemontese o vitello magra
  • 3 gambi di sedano
  • 1 spicchio di aglio
  • 150 gr. di Parmigiano grattugiato
  • sale e pepe q.b.
  • olio EVO q.b.
Salsa all'uovo:
  • 2 tuorli
  • 1 cucchiaino di senape
  • 1 cucchiaino di aceto di mele
  • sale e pepe q.b.
  • olio EVO q.b.
PREPARAZIONE:
Tritate (battete) con un coltello affilato la carne, dopodiché trasferitela in una ciotola e conditela con olio, sale, pepe e lo spicchio d'aglio, amalgamate per 2/3 minuti in modo da fare insaporire la carne.
Preparate la salsa all'uovo montando con il minipimer i tuorli, la senape, l'aceto di mele, sale, pepe e aggiungendo a filo l'olio EVO fino a raggiungere la consistenza di una maionese (non troppo soda).
Con il sedano fate una brunoise ed inseritela, premendola leggermete, all'interno di un coppapasta rotondo appoggiato sul piatto di portata, aggiungete anche la carne (battuta) condita e privata dello spicchio di aglio, sfilate con delicatezza il coppapasta. Preparate le cialde facendo sciogliere in una piccola padella antiaderente il parmigiano fino a farlo dorare, fate raffreddare la cialda e adagiatela sulla battuta. Servite con la salsa all'uovo e una macinata di pepe fresco.

15 commenti:

  1. il mio antipasto preferito da quando son qui a Bra! :) è qualcosa di semplicemente BUONO.

    RispondiElimina
  2. Che buona! con il giusto olio e.v.o è insuperabile :-)
    Sapete chein principio la carne all'albese era quella tritata e poi nel tempo con questo nome viene identificata quella a fettine?
    In ogni caso con la carne di prima qualità permette di iniziare il pasto in modo superlativo
    Grazie!

    RispondiElimina
  3. Molto interessante, conoscevo la carne piemontese battuta al coltello di fama ma non l'ho mai provata! dovrei bazzicare quelle terre per la carne buona e giusta da gustar così!!! ottima questa tua versione con questa salsina....mi piace proprio!

    RispondiElimina
  4. @ BreadandBreakfast: ciao e benvenuta! Certo che lì a Bra ce ne sono di piatti appetitosi... ;-) Ci sono stata qualche domenica fà... A presto!

    @ twostella: spero che la tua iniziativa abbia molte adesioni... non vedo l'ora di conoscere le altre ricette! :-) Non sapevo che un tempo l'Albese fosse quella tritata!!!! Con gli anni spesso le ricette vengono un po' "stravolte"... buona giornata

    @ terry: Grazie cara. La salsina è fatta con uova extrafresche e non è altro che una semplice maionese ma con aggiunta di senape (di Digione)... se vieni da queste parti, ti dò qualche indicazione su dove gustare la vera cucina piemontese... ;-)

    RispondiElimina
  5. Io mi commuovo davanti alla battuta al coltello, non scherzo. Ho trascorso i miei 34 anni tra Torino e La Morra e adesso, immigrata in Inghilterra, quando vedo questi piatti mi vien la nostalgia! Sono buonissimi...
    Ti seguiro' certamente perche' il tuo blog mi e' gia' familiare ;) e grazie per la tua visita.
    Un salutone

    RispondiElimina
  6. @ Katia: felice che i nostri piatti ti facciano ricordare casa! A volte basta un profumo per emozionarci... grazie di cuore *_*

    RispondiElimina
  7. Quanto mi piace la carne cruda, questa poi, ha un aspetto fantastico :-)D
    Ale

    RispondiElimina
  8. @ Ale: è ottima infatti!!! Sono sicura che ti allieterebbe la serata... a presto!

    RispondiElimina
  9. Che meraviglia questa tua battuta al coltello! Ma come fai? Sei bravissima, fai delle foto spettacolari e dai sempre un tocco di eleganza e raffinatezza a tutti i tuoi piatti! Complimenti davvero di cuore per questa ricetta e per tutto il blog! Bè, di certo non sarò mai brava come te, ma almeno posso dire di avere una cosa in comune con te oltre alla passione per la cucina... sono anche io una Pedmont foodblogger! Meglio di niente! ^:*

    RispondiElimina
  10. @ Anastasia: Trooooooooppo buona!! Grazie per la parte "tocco di eleganza e raffinatezza..." gongolo un po'! Ma non mi prendo tutto il merito, è grazie a Loris se ottengo questi risultati *_* L'unione fà la forza... né? Sò che anche tu vivi in Piemonte, mi ricordo di te! Spero che continuerai a seguirci... bgiornata

    RispondiElimina
  11. Roby, credimi, i complimenti sono sinceri e davvero meritatissimi! Ma certo che continuerò a seguirvi, ci puoi contare e... chissà che non ci scappi pure di incontrarci una volta, visto che siamo ad un tiro di schioppo... ^:* A presto!

    RispondiElimina
  12. @ Anastasia: questa sì che sarebbe una bellissima idea! Magari quando il tempo sarà un po' più clemtente, questa pioggia stà rompendo davvero troppo... basta!!! Liberate il Piemonte dalla pioggia! Abbiamo già abbastanza nebbia e umidità in inverno non credi??
    Grazie per le belle parole che ci riservi sempre... bacio

    RispondiElimina
  13. Ma è strepitosaa! Di un bello....! Sì, sì, certamente anche buono, ma l'occhio è appagato di brutto così...

    RispondiElimina
  14. ai ristoranti possono farla come gli pare, a fettine, a quadrati, a triangoli, a rombi, a forma di stella... ma la tua mi piace senz'altro di più, è bellissima a vedersi e di gran effeto. Una specie di fassona all'albese destrutturata! Complimenti, bellissima

    RispondiElimina
  15. @ fiOrdivanilla: Mi piace presentare questo piatto della tradizione con un look moderno, proprio per offrire un modo nuovo per apprezzare questa bontà. Grazie per i complimenti!

    RispondiElimina

Se desideri lasciarci un commento, saremo felici di risponderti. Grazie per la tua visita.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...