mercoledì 11 gennaio 2017

Cavoletti di Bruxelles al sesamo

Cavoletti di Bruxelles al sesamo

Questa, per molti, è la settimana più frustrante dell'anno. (A proposito... Auguriiii!) Quella in cui devi fare i conti con gli eccessi dei giorni di festa appena conclusi. Ormai archiviati, quei momenti di relax e di dolci sparsi per tutta casa, sono solo un ricordo che però è ancora vivo (e visibile?!) su addome, fianchi, cosce... meglio non fare elenchi, mi sono spiegata;-) Urge ora riconquistare la linea, mettere in atto un piano e la prima parola che mi viene in mente è: detox!
Detox è benessere, energia, buonumore... molto diverso dal digiuno, pericoloso e controproducente. Via libera quindi a grandi quantità di verdure cotte e crude, insalate e proteine leggere... un po' di movimento (anche intenso) e in pochi giorni si ritrova il giusto equilibrio con il sorriso e così abbiamo evitato tensioni, stanchezza e malumori tipici dei momenti di privazione.
Per fare il pieno di antiossidanti e sali minerali depurando il nostro organismo con gusto, i cavoletti di Bruxelles sono eccellenti. Ricchi di proteine, fibre e vitamine sono da portare in tavola spesso e oggi spero di avervi fatto venire voglia di provarli nella loro semplicità, grazie alla mia presentazione e all'idea di aromatizzare i cavoletti con il sesamo (e anche qui, ogni parola sulle sue proprietà benefiche sarebbe sprecata) che personalmente adoro e di cui abuso. 
Buona depurazione a tutti!!

CAVOLETTI DI BRUXELLES AL SESAMO

INGREDIENTI per 4 persone:
  • 400 gr. di cavoletti di Bruxelles
  • 1 carota
  • 10 gr. di sesamo
  • 1 spicchio d'aglio
  • olio EVO q.b.
  • sale q.b.
PREPARAZIONE:
Lavate e mondate i cavoletti di Bruxelles e fateli sbollentare per 7-8 minuti in acqua bollente salata. Nel frattempo fate tostare il sesamo in una padella antiaderente; ricavate dalla carota delle strisce sottilissime aiutandovi con un pelapatate e tenete da parte.
Versate un filo di olio EVO in un'altra padella, unite uno spicchio d'aglio e fatelo imbiondire.
Appena i cavoletti saranno cotti, tagliateli in 2 e ripassateli velocemente nella padella con l'olio e l'aglio; quindi unite il sesamo e la carota tagliata a strisce. Regolate di sale, eliminate lo spicchio d'aglio e servite.

mercoledì 28 dicembre 2016

Cioccolato, castagne e lamponi

Cioccolato, castagne e lamponi

Quasi in dirittura d'arrivo... anche quest'anno volge al termine e lo fa con una velocità senza eguali... giorno dopo giorno, impegno dopo impegno, mi sono trascinata fino a qui e terminerò col sorriso sulle labbra. Nuove opportunità sono davanti a me e non vedo l'ora di iniziare. Perchè me lo merito, perchè ci ho creduto, perchè è la mia strada. L'augurio più grande è che anche per ognuno di voi ci sia un nuovo percorso, una nuova avventura che lo attende, perchè è solo grazie al nuovo che avremo l'occasione di migliorare.

A tutti voi... Felice Capodanno!


CIOCCOLATO, CASTAGNE E LAMPONI

INGREDIENTI per 4 bicchieri:

Mousse cioccolato e castagne:
  • 220 gr. di crema di castagne
  • 150 gr. di cioccolato fondente al 70%
  • 300 gr. di panna da montare
  • 10 gr. di rum
  • 100 gr. di Pandoro
Panna montata allo sciroppo d'acero:
  • 250 gr. di panna da montare
  • 60 gr. di sciroppo d'acero
  • ½ bacca di vaniglia
Gelee di lamponi:
  • 250 gr. di lamponi
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 2 gr. di gelatina (2 fogli)
  • 1 cucchiaino di succo di limone
Decorazione:
  • 2 marron glacé
  • 4 lamponi
PREPARAZIONE:
Panna montata allo sciroppo d'acero: raschiate la polpa della vaniglia, unitela alla panna e portatela fin quasi al bollore. Fate ridurre lo sciroppo d'acero della metà (circa 30 grammi) quindi deglassate con la panna. Fate riposare in frigorifero per un'intera notte e quindi montatela.

Mousse cioccolato e castagne: fondete il cioccolato nel microonde e semi-montate la panna. Inserite una piccola parte di panna montata nel cioccolato sciolto e mescolate fino a creare un composto liscio e brillante. Scaldate la crema di castagne con il rum e amalgamate anch'essa al cioccolato. Per ultimo unite la restante panna montata mescolando dal basso verso l’alto con una spatola.
Tagliate il Pandoro a cubetti di circa ½ centimetro e tostateli in forno per 8-10 minuti a 150°.

Gelée di lamponi: mettete a bagno in acqua fredda la gelatina. Frullate i lamponi con un minipimer unendo il succo di limone (se necessario regolate di dolcezza aggiungendo lo zucchero) e passate la purea ottenuta al setaccio. Scaldate una parte di purea nel microonde, inserite la gelatina strizzata, fatela sciogliere e unitela al resto della purea di lamponi.

Composizione del bicchiere: posate sul fondo dei bicchieri alcuni cubetti di Pandoro tostati; aiutandovi con una sac à poche, fate uno strato di mousse al cioccolato e castagne e fate solidificare in frigorifero per circa un'ora. Dopodichè riprendete i bicchieri e fate uno strato di circa mezzo centimetro con la gelée di lamponi; fate nuovamente solidificare in frigorifero. Riempite una sac à poche munita di bocchetta a stella con la panna montata allo sciroppo d'acero, guarnite con un ciuffo i bicchieri e completate con i marron glacé sbriciolati e i lamponi.

sabato 12 novembre 2016

Gnocchi di patate viola al pesto di cavolo nero

Gnocchi di patate viola al pesto di cavolo nero
Creare un piatto nuovo è sempre emozionante, una magia che si ripete tutte le volte che si mette passione, impegno e pazienza. Senza questi tre ingredienti si può cucinare lo stesso, ma il risultato sarà diverso. 
Il tempo in cucina è un altro alleato, se ne hai a disposizione allora sei destinato a grandi cose. La prima è divertirti, perché la creatività ti muove verso sentieri nuovi, sconosciuti, a volte rischiosi ma che ti regalano un brivido. Riscopri risorse che nemmeno ti ricordi di possedere e che sono lì davanti ai tuoi occhi, nel piatto che hai di fronte.
Patate viola, farina, cavolo nero, mandorle, Parmigiano... sono solo ingredienti, il resto è magia!


GNOCCHI DI PATATE VIOLA AL PESTO DI CAVOLO NERO

INGREDIENTI per 4 persone:
  • 1 kg. di patate viola
  • 250-300 gr. di farina manitoba
  • 1 uovo bio
  • sale q.b.
Pesto di cavolo nero:
  • 250 gr. di foglie di cavolo nero
  • 20 gr. di nocciole 
  • 30 g. di mandorle 
  • 1 cucchiaino di olio all’aglio o ½ spicchio d’aglio 
  • 30 gr. di Parmigiano o Pecorino (facoltativo)
  • 40 gr. di olio EVO
  • sale q.b.
PREPARAZIONE:
Lavate le patate e lessatele in acqua bollente salata per circa 30-40 minuti. Una volta cotte, scolatele e sbucciatele ancora calde, schiacciatele con lo schiaccia patate e raccogliete la polpa in una ciotola. Unite quindi l'uovo, un bel pizzico di sale e 250 grammi di farina; impastate il tutto con le mani, prima nella ciotola e poi su un piano di lavoro, fino ad ottenere un composto omogeneo e compatto (se l'impasto risultasse troppo morbido, aggiungete man mano il resto della farina). Con l'impasto ottenuto formate dei filoncini, tagliateli a tocchetti e disponeteli su un vassoio leggermente infarinato. Copriteli con un canovaccio e fateli riposare in un luogo fresco.

Pesto di cavolo nero:
Dopo aver rimosso la costa centrale, cuocete a vapore per 5-7 minuti le foglie del cavolo nero, dopodiché raffreddatele in acqua e ghiaccio. Inserite nel boccale del frullatore le foglie cotte, il sale, le nocciole, le mandorle, l’olio all’aglio e l'olio EVO. Tritate tutti gli ingredienti sino ad ottenere un composto omogeneo. (Aggiungete anche il formaggio se lo usate).

Riempite una pentola di acqua e portatela ad ebollizione, salatela e cuocete gli gnocchi. Saranno pronti quando verranno a galla. Scolateli e conditeli con il pesto di cavolo nero. Servite gli gnocchi di patate viola completando il piatto con una spolverata di mandorle e nocciole tritate. 

venerdì 30 settembre 2016

Biscotti cocco e avena

Biscotti cocco e avena

Vado matta per la colazione, non la salto per nessuna ragione al mondo. Mi alzo dal letto e penso "wow giù in cucina c'è qualcosa di buono che mi aspetta" quindi scendo beatamente le scale con gli occhi ancora assonnati... da questo momento mi perdo per una bella mezz'ora. Appena sveglia desidero solo roba dolce, quindi mi fiondo sulla frutta matura, sui cereali -che son dolci già di loro-, semi oleosi, sciroppo d'acero, marmellata che alterno ogni giorno a dolci fatti con le nostre manine come le crostate, le torte lievitate oppure gli immancabili biscotti homemade. 
L'argomento biscotti però è un po' più impegnativo: se si preferiscono biscotti tra virgolette sani, prepararli in casa non è sempre facile... il rischio è di sfornare delle piccole pietre o comunque niente di vagamente friabile. I primi tempi lo sconforto mi faceva venir voglia di cedere all'acquisto. Ottenere la fragranza giusta a volte è frustrante, ci vuole pazienza e prove su prove. 
Poi un fortunato giorno arrivi a gustarti un biscottone perfetto... ecco questo è il momento di segnarsi per bene gli ingredienti e non pensarci più. Saranno sempre speciali e ti daranno grande soddisfazione. 
Oggi trovate la ricetta dei miei biscotti miracolosi: li chiamo così perché mi rendono felice solo a guardarli. Sono ricchi di fiocchi d'avena -il mio cereale d'eccellenza- e profumano di cocco -altro amore personale. Hanno un sapore nuovo, diverso dal comune.
Non vi resta che farvi tentare. Buona Colazione!


BISCOTTI COCCO E AVENA

INGREDIENTI:
  • 100 gr. di fiocchi d'avena
  • 50 gr. di cocco rapè
  • 90 gr. di zucchero di canna integrale
  • 100 gr. di farina integrale
  • 5 gr. di lievito per dolci
  • 50 gr. di latte (anche vegetale)
  • 30 gr. di olio di vinaccioli o EVO delicato
  • 20 gr. crema di arachidi non zuccherata
  • 2 gr. di fleur de sel
PREPARAZIONE:
Riducete in polvere con un frullatore la metà (50 gr.) dei fiocchi di avena.

Nella ciotola della planetaria (utilizzando la “foglia") o in una terrina (utilizzando una frusta) miscelate tutti gli ingredienti secchi: il cocco, l’avena (la polvere e i fiocchi) la farina integrale, lo zucchero, il sale e il lievito.

Emulsionate con un minipimer il latte, l’olio, la crema di arachidi; versate l’emulsione ottenuta negli ingredienti secchi ed amalgamate il tutto fino a formare un composto compatto. Mettete l’impasto su un piano infarinato, copritelo con della carta forno e stendetelo con il mattarello fino ad ottenere uno spessore di circa ½ centimetro.

Spolverate l’impasto con fiocchi di avena e con un coltello ricavate dei biscotti di forma rettangolare di circa 7x2 centimetri.

Disponete i biscotti su una teglia foderata con carta forno e cuoceteli in forno per non più di 20 minuti a 180°. 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...