venerdì 28 febbraio 2020

Biscotti nocciole e datteri


La frutta a guscio e quella essiccata racchiudono in una piccola quantità, una miniera di sali minerali, fibre, vitamine e proteine. Le loro proprietà straordinarie rendono questi piccoli alimenti un vero alleato per la nostra salute e offrono una super ricarica energetica ogni qualvolta ne abbiamo necessità. 
E' sufficiente un piccolo pugno di mandorle o nocciole o uvetta ad esempio per ricavarne enormi benefici. La frutta a guscio, naturalmente, contiene più grassi mentre quella essiccata è ricchissima di zuccheri (naturali!).
Visto il grande potere energetico occorre ricordare di non esagerare nel consumo perché, diversamente, questi alimenti sbilancerebbero il nostro apporto calorico in eccesso. Unica eccezione... chi pratica molto sport può permettersela con maggior serenità.
Personalmente consumo quotidianamente grandi porzioni di frutta secca e in guscio anche se, onestamente, sono obbligata ad assumerle contemporaneamente  per mitigare la sensazione troppo zuccherina di datteri, prugne, fichi, uvetta ecc. 
Un modo intelligente per ricavare sostanze funzionali e appagare anche i sensi limitando gli zuccheri, è utilizzarla in sostituzione di questi ultimi. 
Via libera quindi a dolcetti, biscotti, torte & co. completamente sugar free!


BISCOTTI NOCCIOLE E DATTERI

INGREDIENTI per 20 biscotti:
  • 100 gr. di datteri denocciolati
  • 200 gr. di farina di riso integrale
  • 100 gr. di nocciole tostate
  • 100 gr. di latte di riso o succo di mela
  • 50 gr. di olio di vinacciolo o EVO leggero
  • 3 gr. di lievito per dolci (cremor tartaro)
  • 1 limone bio (la buccia grattugiata)
  • 1 cucchiaino estratto di vaniglia
  • 1 gr. di sale
PREPARAZIONE:
Tritate i datteri con un robot da cucina, unite le nocciole e tritate finemente anch'esse. 

Aggiungete il resto degli ingredienti nel bicchiere del robot e mixate fino ad ottenere un composto ben amalgamato. 

Foderate una teglia con carta forno e aiutandovi con un dosa gelato formate delle semi sfere sistemandole sulla teglia. Con i rebbi di una forchetta schiacciatele, prima in un senso e poi nell'altro, formando una piccola griglia sulla superficie. 

Infornate i biscotti per 25 minuti a 180°.

lunedì 20 gennaio 2020

Crema di zucca con rocher di caprino

Era da un po' che volevo provare questa ricetta, mi ripromettevo di dedicarmici e poi chissà perchè non trovavo mai la motivazione. Probabilmente il fatto che utilizzi poco i latticini (che tra l'altro mi piacciono proprio tanto!) mi ha fatto rallentare un po'... boh... comunque sia, il sapore del Rocher di caprino era conservato da qualche parte nella mia mente.  Qualche anno fa infatti, grazie ad un'incursione al Bistrot di Cannavacciuolo di Novara, menù alla mano, ordinai il mitico Rocher che, già solo dal nome, mi fece venire l'acquolina in bocca... dopo l'assaggio avrei voluto ordinarne un secondo ma di solito non si fa, non è elegante. 
Nessuno saprà mai che ci sarà stato lì dentro, quale ingrediente segreto possa aver utilizzato lo Chef, noi però un'idea ce la siamo fatta e onestamente applicarsi in questa ricetta è stato di una banalità sconvolgente. Pure chiamarla ricetta mi mette in imbarazzo;-)
Per fortuna questa è la conferma che molte cose semplici spesso sono le più riuscite, sicuramente quelle con due/tre ingredienti incontrano sempre i miei gusti.
Naturalmente questa è la nostra interpretazione, molto simile all'originale.. l'abbiamo abbinata ad una crema di zucca perchè il periodo invernale ci offre questa meraviglia, ma abbiamo sperimentato anche con crema di cima di rapa oppure di asparagi, sempre squisito!

n.b. contrariamente ai latticini di origine vaccina, i formaggi di capra sono antinfiammatori per l'intestino e nutrono la flora batterica, buona notizia no???


CREMA DI ZUCCA CON ROCHER DI CAPRINO

INGREDIENTI per 6 persone:
  • 500 gr. di zucca
  • 100 gr. di robiola
  • 200 gr. di caprino fresco
  • 100 gr. di granella di nocciole tostate
  • 3-4 rametti di timo
  • olio EVO q.b.
  • sale e pepe
PREPARAZIONE:
Amalgamate in una terrina la robiola, il caprino, le foglioline del timo e un filo di olio EVO, Infine regolate di sale e pepe. Ponete la terrina in frigorifero.

Mondate e lavate la zucca, tagliatela a cubetti e cuocetela a vapore per circa 15 minuti. Appena sarà cotta, mettete la polpa nel bicchiere del frullatore, unite un filo di olio EVO e 2-3 mestoli dell'acqua utilizzata per la cottura al vapore. Frullate fino ad ottenere una crema liscia e morbida, se necessario unite altra acqua di cottura. Infine regolate di sale.

Con l'aiuto di un dosa gelato, formate delle palline con il caprino, passatele nella granella di nocciole in modo da ricoprire l'intera superficie. Stendete un velo di crema alla zucca nei piatti, sistemate al centro un rocher di caprino e ultimate con qualche fogliolina di timo.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...