mercoledì 29 febbraio 2012

Baci di dama

Baci di dama
Sì, ancora dolci! Ma da queste parti per ora nessuno reclama... faccio tutto di nascosto, quasi temessi di essere beccata con le mani in pasta (di nuovo!), quando in casa c'è silenzio (evviva i sonnellini di Pietro!!!) e sono sola, tra le mani i miei appunti di ricette recuperate ovunque, mi ripropongo sempre di provarle, chissà perchè sembrano non finire mai? Fogli su fogli, ritagli di riviste, foto di robine deliziose... cosa da sbavarci su al primo sguardo;-) Ammetto che fino ad oggi la linea pare non risentirne, anzi dovrei metter su qualche chiletto... bella scusa questa, ma in realtà tutta sta dolcezza, a me, mette solo di buonumore e se non fosse per il fatto che poi, tutti questi dolci bisogna pur finirli, non credo che qualcuno riuscirebbe a fermarmi.
I baci di dama non li avevo mai fatti. Strano, ma nonostante io li trovi squisiti e soprattutto "fattibili" (mica bisogna essere Montersino?!), qualcosa mi ha sempre trattenuto dal provarci. Poi come spesso capita, un'amica ti fa assaggiare i suoi, meravigliosi, fatti a dovere! Quindi scatta la voglia: devo farli anch'io, subito. Da lì, al momento dell'impasto dei "miei baci", il passo è breve... il giorno dopo sono già belliepronti da fotografare.
Forse ho cioccato un po' la dimensione, sapete... ehm... la prima volta;-) temo sarebbero dovuti rimanere più piccini, boh! Ma posso dirmi molto soddisfatta del risultato, mi sono stupita persino di quanto fossero venuti friabili e goduriosi, mi sono chiesta: "Ma sul serio li ho fatti io?"

Baci di dama

BACI DI DAMA

INGREDIENTI per 30 baci circa
  • 200 gr. di nocciole tostate
  • 200 gr. di farina
  • 200 gr. di burro ammorbidito
  • 150 gr. di zucchero di canna
  • 100 gr. di cioccolato fondente
  • un pizzico di sale
PREPARAZIONE:
Unite le nocciole allo zucchero di canna e frullatele in un macinino da caffè fino a polverizzarle (aggiungete un po' di farina se necessario, per evitare che le nocciole rilascino troppo del loro olio). Trasferite il tutto in un recipiente, unite la farina, il pizzico di sale e tenete da parte.
Con l'aiuto della planetaria (utilizzando la foglia), lavorate il burro fino a renderlo cremoso, aggiungete la miscela di farine che avete preparato in precedenza e lavorate bene il tutto alla massima velocità fino a che non otterrete un composto omogeneo.
Avvolgete il tutto in una pellicola e riponete in frigorifero per almeno due ore.
Trascorso il tempo, prendete l'impasto e ricavate delle palline della grandezza di una nocciola bella grande, disponetele su una teglia rivestita di carta da forno, ben distanziate l'una dall'altra ed infornate per circa 15 minuti a 160/170° in forno già caldo.
Trasferite su una griglia e lasciate raffreddare, quindi sciogliete il cioccolato a bagnomaria o nel microonde. Unite le due palline con qualche goccia di cioccolato fuso e fate rapprendere.
Conservate in un contenitore di latta per preservare la loro friabilità.

8 commenti:

  1. Ecco, io coi baci di dama non so resistere...potrei papparmeli tutti, uno dietro l'altro, come le ciliegie ;)
    Bella la presentazione in quella scatola deliziosa!
    Buonissima giornata

    RispondiElimina
  2. sono quei dolcetti che incutono timorer al farli ma poi con gli ingredienti giusti e buoni si fa presto e sono deliziosi molto appaganti!

    RispondiElimina
  3. Se davvero non li avevi mai fatti devo complimentarmi con te perché sono di un bello pazzesco! Quella scatola la svuoterei in pochi minuti :-D

    RispondiElimina
  4. Ma sono uno spettacolo!!! Anch'io, ora che è nata la mia Iris, cerco di mettere le mani in pasta tra un sonnellino e l'altro...anche se io sono ancora nella fase cruciale...ha solo 3 settimane la cucciola...ma ce la faremo! Un bacione e complimenti ancora per queste meraviglie!

    RispondiElimina
  5. Sono i miei biscottini preferiti. Adoro quel sapore leggermente salato che ti lasciano in bocca.
    Ti sono venuti benissimo. Anche le dimensioni mi sembrano quelle giuste...

    RispondiElimina
  6. @ragazze, come sempre grazie per i vostri apprezzamenti, potessi spedirei una scatolina di queste delizie ad ognuna di Voi!

    RispondiElimina
  7. Che buoni i baci di dama. Li ho preparati per questo fine settimana e sono già finiti, ma c'è qualcosa che non mi convince: mi sono sembrati troppo unti.La ricetta che ho seguito è quasi uguale alla tua. Tu usi nocciole tostate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cristina, sono proprio buoni! Perdonami ma ho dimenticato di indicare negli ingredienti che le nocciole devono essere tostate. Per quanta riguarda l'unto ti posso dare alcuni consigli: non lavorare troppo a lungo sia il burro che tutto l'impasto; fai riposare l'impasto in frigorifero in modo che riprenda consistenza; utilizza il forno ad una temperatura non superiore a 160/170°. Fammi sapere.

      Elimina

Se desideri lasciarci un commento, saremo felici di risponderti. Grazie per la tua visita.