domenica 9 gennaio 2011

Ziti al ragù di coniglio e crema di peperoni

Ziti al ragù di coniglio e crema di peperoni
Vi avevo avvertito! Pasta, la mia passione... "chi riesce a farne a meno per più di due giorni mi faccia sapere qual è il segreto, perchè io proprio non trovo grandi alternative così appaganti e soprattutto sane!" Già per me è una gran fatica, quando mi trovo in vacanza all'estero, mettermi il cuore in pace e sapere che fino al mio rientro a casa nessun piatto di spaghetti al pomodoro o carbonara o linguine alle vongole sublimeranno le mie papille... figuriamoci poi se devo barattarla con un secondo striminzito per risparmiare 77 o chennesò 78 kcal!!!!!! Piuttosto piatto unico, ma di sicuro non è rinunciando alla pasta che restiamo in linea, tutte storielle.
A chi dice di non amarla non ho mai creduto veramente..., (soprattutto se born in Italy!!)... lo spauracchio dei carboidrati assilla molta gente, si sà.
E poi un bel piatto di pasta con un amico o con la famiglia fa subito casa, mica per niente tanta pubblicità riscuote successo, fa parte del nostro "dna": "Italiano??? Spaghetti cheese?" Quante volte l'ho sentito negli States... due spaghi in buona compagnia se li fanno anche loro, eccome!! 
Ma veniamo al piatto di oggi. Quelli che vedete nelle foto, (anche se non hanno bisogno di presentazione!!!!) sono i mitici ziti che tutto il mondo ci invidia ed io, chiaramente, me li sono gustati boccone dopo boccone. Sicuramente il formato di pasta che ho scelto viene consumato con più facilità in meridione e, ad essere sincera, sono quasi impazzita per trovare un supermercato fornito anche nel mio paese... (che poi così piccolo non è!!!!) ma alla fine ci sono riuscita, perchè con un altro tipo non era la stessa cosa... "sapete, con il ragù di coniglio gli ziti sono perfetti".

Ziti al ragù di coniglio e crema di peperoni

ZITI AL RAGU' DI CONIGLIO E CREMA DI PEPERONI

INGREDIENTI per 4 persone:
  • 300 gr. di ziti
  • 150 gr. di coniglio disossato
  • 100 ml. di passata di pomodoro
  • 50 ml. di vino bianco secco
  • 1 peperone rosso
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 2 spicchi d'aglio
  • 1 scalogno
  • 1 foglia di alloro
  • 1 rametto di rosmarino
  • 3 foglie di salvia
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • olio EVO q..b.
  • sale e pepe q.b.
PREPARAZIONE:
Tritate grossolanamente con un coltello la carne di coniglio e tenetela da parte.
Preparate una brunoise con la carota, il sedano e lo scalogno, fatela sudare in una padella con un filo di olio, l'alloro, l'aglio, il rosmarino e la salvia. Aggiungete il coniglio, fate rosolare bene e sfumate con il vino bianco. Unite 50 ml. di passata di pomodoro, salate, pepate e se necessario aggiungete un bicchiere di acqua calda o brodo. Fate cuocere coperto a fiamma bassa per 15/20 minuti. Al termine eliminate gli aromi.
Per la crema di peperone: in una casseruola fate sudare l'aglio con un filo di olio, unite il  peperone tagliato a pezzi, salate e fate saltare un paio di minuti a fuoco vivace. Aggiungete 50 ml. di passata di pomodoro, un bicchiere di acqua, coprite e fate cuocere 15 minuti. Dopodichè eliminate l'aglio e passate tutto al minipimer aggiungendo un filo di olio EVO.
Lessate gli ziti spezzati in tre parti (o come preferite) in abbondante acqua salata e scolateli al dente direttamente nella padella con il ragù di coniglio; saltateli unendo un filo di olio EVO e il prezzemolo tritato. Adagiateli sui piatti di portata dove avrete steso due cuccchiai di crema di peperoni.

P.S. Naturalmente la presentazione degli ziti, nelle immagini, è solo per fini fotografici.

29 commenti:

  1. Non solo strepitoso cuoco ma anche architetto? :-)
    Bellissima presentazione. Anche io adoro la pasta e devo combattere a casa con lia maoglie svedese che non capisce le mie crisi di astinenza quando non mangio pasta una volta al giorno. Adesso poi che vuole fare la dieta senza glutine... mah!?
    Buona notte!

    RispondiElimina
  2. Decisamente curiosa la tua presentazione ed io che sono un'instancabile cacciatrice e naturalmente elaboratrice d'idee riconosco e volentieri m' inchino all'altrui genio!!!

    La ricetta è per me molto interessante in quanto questo formato è piuttosto estraneo al mio territorio, la Liguria, quindi saperne qualcosa in più è tutto grasso che cola, un piccolo assaggio poi....sarebbe il massimo!

    Un saluto ed un abbraccio, Fabi

    RispondiElimina
  3. ehm..io sono di quelle che non mangiano pasta..non che non mi piaccia ma posso farne a meno! x molti anni ne ho più mangiata e ironia della sorte ho scoperto di essere intollerante alla farina.. x cui.. Mi piace cucinarla, farla a mano, sentirne il profumo, assaggiarla prima di condirla.. al di là di questo ho trovato questa foto incredibilmente bella! Il sugo con il coniglio e peperoni dev'essere davvero buono, da provare e assolutamente con gli ziti che è un tipo di pasta che mi piace molto, soprattutto per quei piccoli pezzetti che che si formano quando vengono spezzati! :-D

    RispondiElimina
  4. Come vicky non sono una gran "pastaia". Mi piace cucinare primi piatti ma non ne sentirei la mancanza. Le tue presentazioni mi lasciano sempre a bocca aperta ma stavolta direi che ti sei proprio superata! Sono senza parole, anzi una...MERAVIGLIAAAAAAAA! Baci, buona settimana

    RispondiElimina
  5. assolutamente uina presentazione super!complimenti come sempre siete unici nel presentare i piatti.come formato di pasta io non lo utilizzo molto ma mi avete dato una bella idea!

    RispondiElimina
  6. Sfogliando il bloggatore sono rimasta colpita dalla tua foto, una presentazione formidabile!! Complimenti per il blog e per il tuo piatto, a presto e buon Lunedì!!

    RispondiElimina
  7. hai ragione in tutto!!! la pasta è sempre la pasta! io l'adoro.
    il ragù di coniglio è geniale! ma la presentazione...WOW come sempre, è davvero magnifica.
    complimenti!

    RispondiElimina
  8. io amo la pasta proprio come te, però sono brava la mangio due volte a settimana al massimo :) e sopratutto ho imparato a mangiare pasta di grani alternativi. Le tue foto sono... WOW!
    Un bacio

    RispondiElimina
  9. Che meraviglia!!!
    mi è venuta una fame..... buona giornata, Flavia


    W LA PASTA FOREVER

    RispondiElimina
  10. questo piatto e'cosi bello che e'troppo un peccato mangiarlo!!!

    RispondiElimina
  11. wowwwwwwwwwwwwwwwwwwww a parte la ricetta divina ma la presentazione è stratosferica!!!!!! bravissima! ciao Ely

    RispondiElimina
  12. Roby, questa ricetta e la presentazione sono davvero fantastiche... bravissima!!!!!!!! Starei ad ammirare la tua opera un bel pò prima di mangiarmela :-)

    RispondiElimina
  13. Bellissima la foto, buonissimo il piatto! Complimenti!
    Baci!

    RispondiElimina
  14. Bellissima presentazione!
    Io sono all'estero da un anno, la pasta potrei mangiarla anche ogni giorno, ma ho imparato a non fare l'"italiano" e ad apprezzare anche altri tipi di ingredienti.
    Per quanto riguarda il discorso pasta e dieta: il problema non è "cosa" ma "quanto"! ;-)

    RispondiElimina
  15. Caspita... ma io non potrei mai demolire questa meraviglia ( o si... )!!!
    Hai ragione, la pasta è la pasta. Io per esempio son sensibile quando la vedo per esempio in TV. Se mi capita l'immagine di uno che si scofana un bel piatto di spaghetti mi vine la voglia immediata!
    Grandiosa presentazione, Roberta!!
    Un baciuzzo. Tiz.

    RispondiElimina
  16. che foto meravigliosa! brava brava brava
    (anche per la ricettina :))

    RispondiElimina
  17. ...una presentazione da grande chef....complimenti!

    RispondiElimina
  18. ciao grazie per il tuo commento , provero' a fare come dici.bello il tuo blog, lo metto tra quelli che seguo. grazie

    RispondiElimina
  19. Hai capito che composizione! Complimenti e grazie per l'idea...
    Ciao!

    RispondiElimina
  20. devo farti i complimenti soprattutto per le foto!magnifiche! :D

    RispondiElimina
  21. piacere mio! link ricambiato! a presto =))) e grazie

    la mozza

    RispondiElimina
  22. ma che belle foto
    un piacere per gli occhi
    ma anche per il palato
    ciao
    katya

    RispondiElimina
  23. @ tutti: scusate se non rispondo singolarmente ad ognuno di voi... che dirVi, è bellissimo aver stupito qualcuno con una "semplice" pasta al ragù, questo mi dimostra che come si sente dire: si mangia anche con gli occhi!!!
    Grazie grazie grazie e ritornate presto a trovarmi

    RispondiElimina
  24. Vedi questa storia dei blog fa sì che quelli interessanti come il tuo mica li trovo e poi invece sbatto sempre il muso su quelli che non mi piacciono proprio!! :)
    Abito in cucina fa decisamente il monaco, la mia ricetta più vista una banalissima vellutata di zucca...
    che dire?
    un abbraccio e mi sa che ti segno tra i blog da seguire! :)
    Vero

    RispondiElimina
  25. davvero delle foto bellissime, vi ho scoperto solo adesso e mi aggiungo al volo ai vostri sostenitori, intanto sbircio in giro.

    Kika
    http://chicchedikika.blogspot.com/

    RispondiElimina
  26. Bellas recetas bello blog,todo es más bello cuando compartimos nuestras raíces culinarias,me encantó tu arte,muchas bendiciones,abrazos cariñosos.Me quedo en tu blog abrazos y cariños.

    RispondiElimina
  27. @Vero: eccome cara, l'abito fa il monaco sempre, in tutti gli aspetti della vita! Almeno per quello che vedo intorno a me... Grazie per averci trovato "interessanti", tra questa miriade di blogs di cucina è difficile distinguersi un po', ma noi ci proviamo! A presto

    @KiKa: Si dai, così sbirciamo a vicenda!! Thanks

    @Rosita: Anche se la tua lingua non è il mio forte, i complimenti li ho tradotti in un attimo... che gioia sapere che le ricette italiane sono sempre apprezzate! Grazie, seguici ancora. Bacio

    RispondiElimina
  28. Ciao...
    bhè sicuramente la vostra non si può definire una 'semplice' pasta al ragù sia per la presentazione che per gli ingredienti, il formato di pasta mi è molto familiare, essendo campana ma complimenti di vero cuore per l'effetto sorpresa!
    non conoscevo il vosro blog e me ne rammarico perchè ho fatto un pò di giri e devo dire che i vostri piatti incontrano pienamente i miei gusti, ma come dite voi, tra questa miriade di blogs...è difficile seguire tutti però meno male che stasera vi ho scovati!
    a presto
    dida

    RispondiElimina
  29. Gran complimenti per la scelta del poco popolare coniglio, la poco settentrionale pasta, la simpaticissima presentazione. Avendo anche noi un blog, ve lo dico da subito, vi ruberemo tutto, specialmente il "far sudare", avete ragione "devono sudare", siamo degli schiavisti e dei vendicativi. Vi seguiremo spesso.

    RispondiElimina

Se desideri lasciarci un commento, saremo felici di risponderti. Grazie per la tua visita.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...