lunedì 26 luglio 2010

Crostata di mirtilli Stelle e Strisce

Ricette americane
Crostata di mirtilli stelle e strisce
Bene bene, proprio non vedevo l'ora!!!!
Con questo post inauguro una nuova rubrica del blog dedicata alle "Ricette Americane" e su questo argomento avrei da scrivere davvero a lungo, ma non preoccupatevi... ve lo risparmio!... il dono di sintesi non fà parte del mio essere, però questa volta ci devo davvero provare!!!! Quindi parto col dire che nutro un amore passionale (di quelli che ti fanno battere il cuore per intenderci;-), incondizionato e passatemi il termine "ancestrale" per la nazione più amata e odiata al mondo, chiaramente avrete capito tutti: States!
E' proprio così, una certezza: gli Stati Uniti li si ama o li si odia!!! Ed io "me ne sono innamorata" all'età di quattro anni, ascoltando i racconti di mio nonno... gironzolavo per casa trascinando una valigia di cartone che contenva i miei giocattoli preferiti e gli pseudobiglietti aerei per il Nuovo Continente!!! Crescendo, poi, sono solo "peggiorata"!! Ho sempre in programma un nuovo viaggio per questa terra meravigliosa....
... avevo detto "sintesi"???????
Dunque, è cosa risaputa che i piatti della cucina americana e i suoi dolci in particolare sono tanto: calorici, burrosi, zuccherini, grandi, colorati o meglio fosforescenti, tutto ciò che contempla l'aggettivo BIG; è anche vero però che alcune preparazioni regalano sapori abbastanza insoliti ai palati europei perchè contemplano ingredienti davvero intriganti e poco utilizzati in Italia...  cosa che a mio avviso varrebbe la pena sperimentare!
Finalmente arrivo alla presentazione della ricetta di oggi: la famosissima crostata di mirtilli, che, insieme alla Apple Pie (naturalmente presenterò anche Lei prossimamente!!!!), rappresenta il dolce tipico americano; in questo caso: la cheese cake!
L'autenticità della ricetta è garantita dal libro "Buon Appetito America!" di Laurel Evans, (fonte preziosa) alla quale sono grata per avermi permesso di assaporare questa delizia!!!!
Facilissima da fare, fresca, ideale per il periodo estivo... ecco gli ingredienti e le dosi!!

Crostata di mirtilli stelle e strisce

CROSTATA DI MIRTILLI STELLE E STRISCE

INGREDIENTI per una tortiera da ø 17 cm. di diametro:

Per la base:
  • 50 gr. di noci
  • 100 gr. di biscotti tipo digestive sbriciolati (nel cutter per ottenere un composto fine e uniforme)
  • 1 grosso albume
  • 15 gr. di burro
  • 1 cucchiaio di olio di arachidi
  • 1 pizzico di sale
Per la farcitura:
  • 225 gr. di formaggio spalmabile (tipo Philadelphia) ammorbidito a temperatura ambiente
  • 120 gr. di panna acida (io ho usato un paio di cucchiai di yogurt naturale)
  • 95 gr. di sciroppo d'acero (di cui 20 gr. tenuti da parte per la guarnizione finale)
  • 300 gr. di mirtilli freschi (a me ne sono bastati circa la metà)
PREPARAZIONE:
Scaldate il forno a 165°. Tritate le noci nel cutter e fatele tostare leggermente in un padellino. Trasferitele in una ciotola ed  aggiungete i biscotti anch'essi sbriciolati; quindi miscelate il composto.
In un'altra ciotola capiente sbattete l'albume fino a montarlo leggermente, aggiungete il composto di noci e biscotti, il burro, l'olio, il sale e mescolate.
Pressate bene il composto ottenuto in una tortiera con base removibile (rivestita con carta da forno), rivestendo anche un po' di bordo... (io ho fatto quest'operazione con le mani, ma se volete potete aiutarvi con il fondo di un bicchiere). Cuocete per circa 8 minuti o comunque finchè non inizierà a scurire un po' sui bordi. Sfornate e lasciate raffreddare.
Preparazione della farcitura:
Lavorate il formaggio spalmabile con lo sciroppo d'acero finchè il composto non risulterà ben liscio e senza grumi, unite qualche cucchiaio di yogurt naturale continuando ad amalgamare bene. Trasferite la crema all'interno della base cotta e raffreddata, cospargete di mirtilli in quantità desiderata e completate colando lo sciroppo d'acero direttamente sulla superficie della crostata.
Fate riposare in frigorifero; la crostata và servita fresca.

sabato 17 luglio 2010

Tartare di salmone con zuppa fredda di sedano mela e limone

Tartare di salmone
Oggi vi propongo la primissima ricettina prodotta nella nostra nuova casa... Che emozione!! Mi sono girata e rigirata nella mia grande e amata cucina e tutto mi è sembrato pratico e piacevole;-) E' proprio vero: quando si stà tra i fornelli si ha bisogno di tanto spazio e tutto riesce meglio! Se solo penso all'angolo cottura che avevamo prima e al piccolo fornetto dal quale abbiamo sfornato per tutto l'inverno pizze, parmigiane, lasagne... mi viene da ridere... :-) ogni volta a scontrarci per preparare insieme qualcosa e spesso a sgomitare per guadagnare un angolino libero dove impiattare la nostra creazione!!! Per non parlare del momento delle foto... davvero critico, pochissimo spazio e altrettanto poca luce naturale: che fatica! 
Ma ora che il trasloco finalmente si è concluso, ci ributtiamo sui fornelli, caldo permettendo :-) proprio a causa di questo clima soffocante abbiamo preparato una tartare freschissima e ce la siamo cavata senza sudare... 
Ah dimenticavo! Grazie a tutte/i Voi per il sostegno che ci avete dimostrato nei vostri post... un trasloco prima o poi tocca a tutti e le energie fisiche e mentali che richiede sono proprio tante, ma leggere i vostri incoraggiamenti ci ha commosso e dato coraggio! Per questo motivo abbiamo pensato che se vi và di curiosare, potete sbirciare qui e qui il nostro nuovo campo di lavoro ;-) 

Tartare di salmone

TARTARE DI SALMONE CON ZUPPA FREDDA DI SEDANO MELA E LIMONE

INGREDIENTI per 4 persone:
  • 500 gr. di salmone fresco
  • n° 2 mele verdi (Granny Smith)
  • n° 4 coste di sedano verde
  • n° 1 limone
  • n° 2 cucchiai di olio EVO ligure
  • sale e pepe q.b.
  • scorza grattugiata di ½ limone
  • un mazzetto di erba cipollina
PREPARAZIONE:
Preparate una tartare battendo a coltello il salmone privato delle spine, aggiustate di sale e pepe (io ho usato quello di Sichuan), condite con l'olio ligure, la scorza grattugiata del limone ed infine con l'erba cipollina tagliuzzata finemente. Amalgamate bene il tutto e riponete in frigorifero.
Per la zuppa:
In una centrifuga o in un estrattore inserite, tagliati a pezzi, il sedano, le mele ed il limone privato della buccia; infine regolate di sale il succo ottenuto.
Composizione del piatto:
Sistemate un coppa pasta in un piatto fondo, adagiatevi all'interno la tartare, quindi versate la zuppetta tutto intorno e finite il piatto sistemando sul salmone alcune scaglie di sale di Cervia, alcune fettine di mela, steli di erba cipollina e foglie di sedano.

giovedì 1 luglio 2010

Caos di sfoglia

Caos di sfoglia
In questi ultimi giorni non sò proprio dove stò trovando la forza per alzarmi dal letto, preparare la colazione, pensare al pranzo, fare la spesa e occuparmi di tutto il resto :-S  Fortuna che il lavoro in questo periodo è tranquillo e non mi assorbe troppo!!!
Il motivo del mio calo di energia?? Beh, sarebbero più d'uno ma non starò qui a tediarvi con tutte le difficoltà che si devono affrontare per raggiungere i propri obiettivi e trovare finalmente un po' di serenità:-) e qui mi fermo...
... in tempo per rendervi partecipi del fatto che stiamo per traslocare!!!!
La nostra casa è un caos, un cumulo di scatoloni e oggetti che avevo quasi dimenticato di possedere (non vi dico quante cose possono saltare fuori dai cassetti ad onorare il detto che "tutto può servire, non buttiamolo!"); ma dicevo: caos, sì come il nome che ho voluto dare alla mia millefoglie con crema pasticcera e fragoline di bosco colte per l'occasione.
Ho provato a reinterpretarla e questo è il risultato!! Il tocco in più del quale vado proprio orgogliosa? Gruè di cacao, profumatissimo!! Colgo l'occasione per ringraziare Ali, fantastico pasticcere amico, per avermene regalato un vasetto, prelevandolo dal ristorante di famiglia.
Beh, un po' mi ha tirato sù questo dolcettino!!!
Ora corro a fare qualche altro scatolone, altrimenti non mi salvo più!!! Computer compreso!!! @_@
A proposito: mi assenterò per qualche giorno dal blog, ma curioserò tutte le mattine dall'ufficio sui Vostri, per tenermi aggiornata e non perdere neanche un post!!!
A prestooooooooo!

Caos di sfoglia

CAOS DI SFOGLIA

INGREDIENTI per 4 persone:
  • 250 gr. di pasta sfoglia
  • 150 gr. di fragoline di bosco
  • 30 gr, di gruè di cacao
  • 50 cl. di moscato d'Asti
  • 1 lime
  • 4 cucchiai di zucchero di canna
  • 3 cucchiai di latte
Crema pasticcera:
  • 400 gr. di latte
  • 100 gr. di panna
  • 160 gr. di zucchero di canna
  • 3 uova bio
  • 25 gr di amido di mais
  • 3 cucchiai di limoncello
  • scorza di 1/2 lime grattugiata
PREPARAZIONE:
Stendete la pasta sfoglia, spennellatela con il latte e spolveratela con lo zucchero di canna. Infornate a 160/170° per 15/20 minuti senza bucare la superficie, in modo che la sfoglia risulti croccante e semicaramellata. Non appena si sarà raffreddata, sfogliatela con delicatezza e rompetela a pezzetti.

Per la preparazione della crema pasticcera io utilizzo il metodo di Montersino e lo applico agli ingredienti da me indicati (potete vederlo qui).  
Se preferite, preparate una crema pasticcera secondo il metodo tradizionale.
Per preparare la salsa alle fragoline di bosco, caramellate in un padellino antiaderente lo zucchero con il moscato, aggiungete le fragoline, due cucchiai di succo di lime e fate ridurre per 2/3 minuti; passate tutto al minipimer o nel frullatore e fate raffreddare.

Composizione del piatto: distribuite un po' di crema pasticcera sul fondo di un piatto alternando qualche goccia di salsa alle fragoline a pezzetti di sfoglia, fino a raggiungere l'altezza desiderata; spolverate con il gruè di cacao, la scorza del lime grattugiata e lo zucchero a velo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...