giovedì 26 settembre 2013

Risotto peperoni e acciughe

Risotto peperoni e acciughe
Dimenticate per un attimo i sapori delicati che tanto ci piacciono... ci piacciono no? Se siete donne ho più chances;-)Ah Ah!
Il "delicato" funziona, tutti lo amano, è sinonimo di bontà e raffinatezza. Mi sono accorta frequentando varie tipologie di persone che l'aggettivo "delicato" primeggia sovrano... ehm... oserei dire in ogni ambito: dalla moda ai profumi, dalla tinta da dare alle pareti al make up... non accenniamo poi alla cucina! Oh nno no no. Più una roba è delicata, tanto meglio è!
Boh, sarà... eppure detto tra noi io sto cambiando un po' musica... Quanta noia si può annidare dietro a cotanta delicatezza?? 
Parlando di cibo... più gli ingredienti sono vivaci e più io mi diverto; metterli insieme, aggiungere grinta ad un sapore già deciso di suo, permette di espandere le conoscenze del mio palato. Territorio mistico... Mi son già dimenticata di ogni sorta di romantica delicatezza;-) oi oi oi...
Ora lo dico... ogni tanto anche la cucina ha bisogno di forza, contrasti ed imprevedibilità... proprio come la vita. 
Quando tutto ritorna a scorrere veloce, gli impegni ci assillano, il caldo ci abbandona e la luce si fa sempre più desiderare, ecco che un bel risotto può cambiarci l'umore... il mio almeno Sì.


RISOTTO PEPERONI E ACCIUGHE

INGREDIENTI per 4 persone:
  • 300 gr. di riso carnaroli
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 1 peperone rosso (grande)
  • 4 acciughe sotto sale
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 30 gr. di burro
  • un ciuffo di prezzemolo
  • uno spicchio d'aglio
  • olio EVO q.b.
  • sale e pepe q.b.
PREPARAZIONE:
Lavate il peperone, tagliatelo a tocchetti e rosolatelo per 3-4 minuti in un tegame con un filo di olio EVO e lo spicchio d'aglio. Salate, pepate, unite un bicchiere di brodo vegetale e fate cuocere a fuoco dolce per dieci minuti.
Lavate il prezzemolo e frullatelo con il minipimer, unendo a filo dell'olio EVO fino ad ottenere una salsa omogenea.
Lavate con acqua e aceto le acciughe, asciugatele con carta assorbente, dividetele in due, togliete la lisca centrale e tagliate i filetti a pezzetti.
A cottura ultimata del peperone, eliminate l'aglio e riducetelo in crema con un frullatore.
Fate tostare il riso in una casseruola calda e portatelo a cottura unendo il brodo vegetale poco per volta; 5 minuti prima della cottura del risotto unite la crema di peperone. Dopodiché spegnete il fuoco, regolate di sale, mantecate con il burro freddo e fate riposare il risotto coperto per tre minuti. Disponete il risotto nei piatti di portata, adagiate sopra alcuni pezzetti d'acciuga e terminate con la salsa al prezzemolo.

10 commenti:

  1. Dieci e lode!
    Peperoni ed acciughe sono una bella coppia, eccellente anche nell'interpretare un riso!
    Noi acciughe e nocciole mantecate al mascarpone con un goccio di colatura.
    .....ma per una che lavorava in un risto chiamato "Acciuga salata" non è strano, no?!!;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, neanche a scuola ho mai preso 10 e lode! Il ristorante, se è quello di Spotorno, lo conosco!

      Elimina
  2. adoro i risotti e qui prevale anche una nota piemontese!io ragazzi vi aspetto al mio contest!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai, da bravi piemontesi... Per il contest la ricetta è quasi pronta, almeno nella mente!

      Elimina
  3. Il risotto con crema di peperoni è fantastico! io l'ho provato per caso, senza dargli due soldi e invece è buonissimo! :D io l'ho fatto con le seppie, stupende!

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante l'abbinamento con le seppie, proverò. :-)

      Elimina
  4. Se ti è piaciuta questa versione (che è buonissima), provalo con i peperoni arrostiti... divino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del consiglio Giulietta, proverò di sicuro!

      Elimina
  5. Un altro bellissimo risotto su questi schermi... bravissima, Roby!!! Lo metterò presto in cantiere, visto che cerco sempre nuovi modi per proporlo, e questo mi piace parecchio... Sai che ho avuto lo stesso pensiero di Giulietta qui sopra ;-)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Ti ringrazio Ale! Che bello ritrovarti;-) io come te mi ingegno spesso perché al riso non rinuncio!! Ricambio abbraccio!

    RispondiElimina

Se desideri lasciarci un commento, saremo felici di risponderti. Grazie per la tua visita.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...