martedì 24 maggio 2011

Coniglio in crosta di erbe con vinaigrette al coriandolo

Coniglio in crosta di erbe con vinaigrette al coriandolo
Mi sono accorta che il mio blog manca di secondi piatti, o meglio, ne ho postati pochissimi proprio a causa delle mie preferenze in fatto di primi, antipastini e dolcetti. Quindi mi sono ripromessa di rimediare subito e vista la mia scarsa inventiva in materia ci ho dovuto ragionare un po'. 
Lo so, sembra proprio un piatto anni '90 (almeno così pare a me)... e dirvi che in un primo momento mi è sembrato di poco carattere nonchè banale è davvero superfluo... poco dopo però, mano a mano che tagliavo le erbe, sbriciolavo il pane, preparavo un bel lettino di lardo e sistemavo le bellissime pepite di coniglio, si è materializzato un bellissimo salamotto che sembrava promettere bene...
L'ho servito tiepido visto la giornata caldissima e sono felice di quanto ci sia piaciuta la sensazione di scioglievolezza che ne è risultata. La marcia in più l'ha sicuramente data la vinaigrette al coriandolo (questa, decisamente al passo coi tempi!!!!)

Coniglio in crosta di erbe con vinaigrette al coriandolo

CONIGLIO IN CROSTA DI ERBE CON VINAIGRETTE AL CORIANDOLO

INGREDIENTI per 4 persone:
  • 500 gr. di carne di coniglio disossata
  • 250 gr. di pane in cassetta
  • 70 gr. di burro
  • 100 gr. di lardo a fette
  • 3 cucchiai di erbe aromatiche (prezzemolo, timo, aneto, rosmarino, salvia, ecc.)
  • 2 cucchiai di coriandolo in grani
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico
  • 100 ml. di olio EVO
  • sale e pepe q.b.
PREPARAZIONE:
Preparate la vinaigrette frullando con il minipimer l'olio EVO, l'aceto balsamico, un pizzico di sale e i grani di coriandolo precedentemente tostati per qualche minuto in una padella. Lasciate riposare.
Tritate nel cutter il pane in cassetta (privato della crosta) con le erbe aromatiche e il burro, fino ad ottenere un composto morbido ed omogeneo.
Stendete (sovrapponendoli) due fogli di pellicola trasparente su di un piano da lavoro, adagiate le fettine di lardo e spalmate sopra il composto di pane ed erbe. Sistemate infine la carne di coniglio, salate, pepate e avvolgete tutto come un salame chiudendo bene le estremità.
A questo punto, adagiate il "salame" di coniglio in una pentola con acqua calda salata e fatelo sobbollire molto molto lentamente per circa 2 ore.
Trascorso il tempo di cottura fate intiepidire il coniglio ed eliminate la pellicola, tagliatelo a fette di circa 3 centimetri, servitelo con un'insalatina e condite con la vinaigrette al coriandolo filtrata.

P.S. se volete dare un aspetto croccante al lardo (come ho fatto io), passatelo in forno a 180° per una decina di minuti.

domenica 15 maggio 2011

Tortina salata con stracchino, pere e noci

Tortina salata con stracchino, pere e noci
Oggi parliamo di  qualcosa di "magico" in cucina, che piace (quasi) a tutti, che fa sentire grandi cuoche e quindi dare belle soddisfazioni... chi non la conosce? La famigerata pasta sfoglia!!!!
Chiaramente ha una sua propria preparazione, direi anche piuttosto laboriosa, fatta di passaggi ripetuti di mattarello e pazienza, ma chi di noi è così ammattito da prepararsela in casa quando entrando nel primo Super dietro l'angolo abbiamo l'imbarazzo della scelta in fatto di sfoglie bell'è pronte??? Rotonde, rettangolari, rustiche, integrali.... bla bla bla;-)
Beh, vi confesso che io non la amo particolarmente, proprio perchè è già pronta... il piatto si fa da sè e l'impegno è davvero minimo... sorrido all'idea che associo spesso alla sfoglia: avete mai notato che chi non è un genio in cucina (diciamo così) prepara sempre torte salate e sfoglie di mille tipi??? Ogni volta è  certezza matematica. Si va a cena dall'amica fantastica che sa far tutto eccetto cucinare e stai certa che mangerai una bella torta salata! Ma a parte gli scherzi devo riconoscere che a volte la fantasia di queste amiche ha qualcosa di sbalorditivo... riescono ad infilarci dentro persino l'agnello o il cous cous... matte!
Vabbè ora non vorrei apparire davvero troppo snob... molte volte anche io cedo alla sua praticità e mi concedo una tortina come quella di oggi per cominciare un bel pranzo, e mi piace, eccome...
...vogliamo parlare di come diventa goduriosa una tortina di sfoglia con dell'ottimo stracchino fuso, la dolcezza delle pere e la croccantezza della sfiziosa granella di noci??
Mio giudizio conclusivo: sfoglia sì, ma a piccole dosi e con gli ingredienti giusti!!!!


TORTINA SALATA CON STRACCHINO, PERE E NOCI

INGREDIENTI per 6 tortine:
  • 1 rotolo di pasta sfoglia all'olio (Buitoni)
  • 3 pere
  • 150 gr. di stracchino
  • 50 gr. di gherigli di noci
  • olio EVO q.b.
PREPARAZIONE:
Pulite e tagliate le pere a fettine sottili e tenetele da parte.
Srotolate la pasta sfoglia e con un coppapasta rotondo ricavate 6 cerchi del diametro leggermente più grande delle formine che utilizzerete. 
Spennellate quindi con un filo di olio l'interno delle formine e adagiate al loro interno la pasta, premendo bene per farla aderire al fondo e sui bordi. Bucherellatela per bene con una forchetta e aggiungete lo stracchino a pezzetti, spalmandolo in modo uniforme su tutta la superficie con il retro di un cucchiaio; unite i pezzetti di noci e le fettine di pere dando una forma di girandola.
Completate con un filo di olio ed infornate in forno già caldo per 30 minuti a 170°.

domenica 8 maggio 2011

Torcetti al burro

Torcetti al burro
I torcetti al burro sono un must della pasticceria piemontese e conosciutissimi in tutta Italia, si trovano ormai ovunque, dalla panetteria al supermercato fino ad arrivare alle pasticcerie più fornite... proprio per questo motivo difficilmente si preparano in casa. 
E' davvero un peccato però, perchè oltre al fatto di richiedere poco tempo di preparazione, hanno anche un sapore eccezionale, quello delle cose fatte in casa... (non traducibile in parole).
Risulteranno perfetti fin dalla prima volta che vi cimenterete nella vostra cucina e garantisco che penserete di essere state davvero delle maghe, fidatevi sulla parola!!
Io li ho fatti una volta, poi una seconda dopo un paio di giorni, poi una terza dopo altri tre...
... insomma non smetto più, me ne sono completamente innamorata ;-)

n.b. conservati in un contenitore di latta restano perfetti e fragranti per una settimana, quindi raddoppiate pure le dosi!!!!

Torcetti al burro

TORCETTI AL BURRO

INGREDIENTI PER 20 torcetti:
  • 250 gr. di farina 00
  • 125 gr. di burro
  • 60 ml. di birra chiara
  • 50 gr. di zucchero di canna
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero di canna q.b. (per l'impanatura)
PREPARAZIONE:
Lavorate  (con la planetaria o con le mani) la farina ed il burro a pezzetti a temperatura ambiente fino a sabbiare il composto; quindi unite lo zucchero di canna, il sale e la birra un po' per volta.
Appena ottenete un impasto compatto, avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare in frigorifero per almeno mezz'ora.
Trascorso il tempo di riposo, formate con l'impasto dei rotolini della lunghezza di circa 15-20 cm,  unite le due estremità dando la forma dei torcetti ed impanateli nello zucchero di canna.
Allineateli su una placca rivestita di carta forno, spruzzateli con dell'acqua ed infornateli per circa 15/20 minuti a 200° a forno statico. Passateli infine 2/3 minuti sotto il grill per farli dorare.