martedì 16 aprile 2013

Vitello tonnato

Vitello tonnato
L'altro giorno, come una brava mamma fa con i propri figlioletti, mi occupavo con cura e amore del mio primogenito Feelcook di ormai tre anni... rivisitavo le ricette del blog, apportavo modifiche del caso al layout dei post, rileggevo le mie nevrotiche considerazioni del momento, ammiravo le belle fotografie che siamo riusciti a pubblicare in questi anni... insomma come ogni madre fa ogni giorno osservando suo figlio crescere, mi godevo soddisfatta tutto il lavoro svolto fino ad oggi. Ma... ecco, vogliamo parlare anche, visto che siamo in tema, delle ansie di una mamma?? 
"Ci sarà abbastanza varietà di idee per chi ama la pasta, le verdure, il pesce, i dolci e... la carne?" -mi son detta- "Oddio, non c'è carne!!! O meglio... pochissima carne! "Ma ti sei ammattita... tutti tranne te amano la carne! Mi sa che ti tocca rimediare..."
"Stavolta la risolvo alla grande" -pensavo- "con l'ideona che mi è appena venuta, nessuno mi additerà come quella che non considera tanto la ciccia... (quanto tempo era che volevo usare questo termine?) mi gioco la carta vincente, il principe degli antipasti piemontesi,  il vitél tuné, ma certo chi altri!... Sono o non sono cittadina piemontese dalla nascita? Urge quindi preparazione del famigerato!" E qui viene il bello... chi lo sa preparare dolce e squisito come quello che si mangia dal Gian? Perchè una volta che lo assaggi da chi lo sa fare davvero non lo scordi più e niente sarà mai come prima, nessun altro vitello tonnato.
Riconoscere che temevo di fallire è stato il primo passo... "E se poi una volta cotto risulta tristemente grigio e stopposo, chi lo fotografa più? Ma soprattutto, CHI se lo mangia? Io no di certo...". 
Ho deciso di agire, sonda in mano e preghierina del caso mi sono state di aiuto... 
Risultato e c c e l l e n t e! Evvai...

Vitello tonnato

VITELLO TONNATO

INGREDIENTI per 6 persone:
  • 500 gr. di girello/magatello di vitello
  • insalatina novella q.b.
  • 6 frutti del cappero
  • olio EVO q.b.
  • sale di Cervia q.b.
Brodo:
  • 1,5 lt. di acqua fredda
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipolla piccola
  • 1 foglia di alloro
  • 3 grani di pepe
  • 1 cucchiaio di sale
Salsa tonnata:
  • 200 gr. di tonno sott'olio sgocciolato
  • 4 filetti di acciuga
  • 5 capperi
  • 3 tuorli d'uovo sodi
  • 15 gr. di vino bianco secco
  • 50 gr. di maionese
PREPARAZIONE:
Preparate il brodo vegetale mettendo nell'acqua tutti gli ingredienti e fate sobbollire per 30 minuti. Dopodiché immergete la carne nel brodo e abbassate la fiamma al minimo, controllate la cottura infilando un termometro da cucina al cuore del girello che dovrà arrivare a 48-49° (9-10 minuti). Appena raggiungerà la temperatura, estraetelo dal brodo, asciugatelo con carta assorbente, avvolgetelo nella pellicola per alimenti e riponetelo in frigorifero a raffreddare.

Inserite nel bicchiere del cutter tutti gli ingredienti per preparare la salsa tonnata eccetto la maionese; frullate fino ad ottenere una salsa molto liscia e cremosa; trasferite la salsa in una terrina, unite la maionese e fate raffreddare in frigorifero.

Presentazione del piatto: sistemate in ogni piatto alcune foglie di insalatina condita con un filo di olio EVO, adagiatevi sopra 6 o 7 fettine di vitello affettate finemente, guarnite con la salsa tonnata al centro e il frutto del cappero. Completate con qualche scaglia di sale di Cervia sulla carne. 

6 commenti:

  1. beh una ricetta classica ;)) buona buona!!

    RispondiElimina
  2. Una bella ricetta, classica e buona, presentata in modo stupendo. Baci.

    RispondiElimina
  3. io lo preparo in generale come te ma alle volte non metto la maionese ma lo addenso di più con il brodo...ottima presentazione!!!!

    RispondiElimina
  4. bellissima presentazione, non il solito vitello tonnato. complimenti, bello davvero!

    RispondiElimina
  5. Da buona piemontese non posso che amare questa ricetta! E' da tempo che mi riprometto di provare a cimentarmi con Lei, ma ancora non ne ho il coraggio, lo ammetto!
    Magari che sia la volta buona, col tuo esempio?

    RispondiElimina
  6. ma che bello il tuo blog e che bontà...
    Mi sono unita ai tuoi sostenitori così ti avrò sempre a portata di click.
    Ti aspetto da me...

    http://assaggi-incucina.blogspot.it/

    RispondiElimina

Se desideri lasciarci un commento, saremo felici di risponderti. Grazie per la tua visita.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...