martedì 27 marzo 2012

Mini hamburger di salmone

Mini hamburger di salmone
Che io non ami i pranzi luculliani non è una novità, la famiglia lo sa, gli amici pure e presto lo saprà anche mio figlio, che al momento non è ancora in grado di capire perchè mamma si diverta così tanto a sbocconcellare un paninetto o una focaccina al posto di godersi in tutta tranquillità un bel piatto di spaghetti oppure una bistecca come fanno quasi tutti. Si perchè pur amando tanto i piatti unici, per pranzo trovo più seducente il famoso sandwich (capiamoci: farcito di cosine sane, preciso eh?)... diciamo pure che sono una da brunch, io. Una bella spremuta che lo accompagna e voitlà. Che posso farci? Sarà anche perchè fa tanto americano direte voi, beh può essere. Comunque sia, tutto ciò mi spinge a studiare nuove combinazioni possibili, sia mai che mi ritrovi imbrigliata nella solita routine pomodoro e mozzarella o tonno e carciofini, sai che noia, tengo sempre a mente che ciò che mangio deve rendermi felice, soprattutto. Quindi, premesso che sono una quasi salutista, quasi vegetariana, quasi anoressica (visto il mio peso attuale!!! Aiuto), quasi quasi mi sono convertita al panino semi-dolce tanto saporito, altro che pane integrale con lievito madre!
Prepararli è stato divertente come pure vederli lievitare in forno... ah tanti piccoli bocconcini caldi e morbidi tutti in fila, una simpatica comitiva.
Quelli che vedete in foto sono stati farciti con piccoli hamburger al salmone, anche questi frutto della fantasia e della voglia di ricercatezza. Ora capite il perchè di tanta passione?

Mini hamburger di salmone 
MINI HAMBURGER DI SALMONE

INGREDIENTI per 8 hamburger:

per il pane (20 panini circa)
  • 350 gr. di farina Manitoba
  • 50 gr. di farina 00
  • 150 ml. di acqua
  • 20 ml. di latte
  • 20 gr. di burro
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 2 uova
  • 10 gr. di sale
  • 8 gr. di lievito di birra fresco
  • semi di sesamo e papavero q.b.
per gli hamburger
  • 125 gr. di salmone senza pelle e lische
  • 1 patata bollita
  • ½ cipollotto fresco
  • aneto fresco q.b.
  • ½ cucchiaio di maionese
  • ½ limone (la scorza grattugiata)
  • insalatina q.b.
  • ½ cucchiaino di sale
  • pepe di Sichuan q.b.
  • olio EVO q.b. 
PREPARAZIONE:
Panini: nella ciotola della planetaria sciogliete il lievito e lo zucchero nell'acqua, unite la metà delle farine e lavorate per qualche minuto con il gancio. Aggiungete il resto delle farine, il sale, il latte e 1 uovo sbattuto, fate incordare l'impasto e unite il burro morbido. Lavorate ancora 10 minuti fino ad ottenere un impasto liscio (se risultasse troppo appiccicoso potete aggiungere un cucchiaio di farina). Ponete l'impasto in una ciotola chiusa ermeticamente e fatelo lievitare per 2 ore. Dopodiché prendete l'impasto, ricavatene delle palline del peso di 30 grammi l'una, ponetele su una teglia ricoperta di carta forno e fatele lievitare per un' ora nel forno spento.
Trascorso questo tempo, riprendete la teglia, spennellate i panini con 1 uovo sbattuto e cospargeteli con i semi di sesamo e papavero. Cuoceteli in forno caldo a 200° per 15-17 minuti.
Hamburger: tritate il salmone con un coltello, tritate anche il cipollotto e fate sudare quest'ultimo per 3-4 minuti in un padellino con un filo di olio EVO. Mescolate in una terrina il salmone con il cipollotto, la patata passata con lo schiacciapatate, l'aneto tritato e la scorza del limone; aggiustate di sale e pepe ed amalgamate bene il tutto.
Formate con l'impasto 8 hamburger, cercando di farli della stessa grandezza dei panini. Scaldate una padella antiaderente, ungetela con un filo di olio e cuocete gli hamburger 2 minuti per lato. Tagliate i panini a metà, spalmateli con un velo di maionese e farciteli con gli hamburger di salmone e qualche foglia di insalatina.

martedì 13 marzo 2012

Risotto con calamaretti e cavolini di Bruxelles

Risotto con calamaretti e cavolini di Bruxelles
"Alla fine ho fatto il risotto!" 
Dopo una telefonata speedy delle 18.45 del tipo: "ciao tesoro, sto arrivando... ehm non sai chi c'è con me ora, sì G. ... sai si ferma qui in città per qualche giorno e bon, ero così felice di rivederlo che... insomma, lo porto a cena da noi, mezz'oretta e siamo lì!"
Oddio! Sissì che bello, felicissima anch'io, di tempo ne è passato parecchio da quando ci siam visti l'ultima volta ma... ehm... mo' che preparo così su due piedi?? Perdipiù Lui è un frequentatore di ristorantini da urlo, vuoi che gli prepari due spaghetti al sugo... anche se poi l'idea tanto male non è, c'ho pure la salsa home made?! Però sembra una cosa... poco fantasiosa ecco. Poi ci tengo proprio, no no, pensa pensa, rifletti, veloceeeee. Frigo semideserto, eccerto è pure venerdì! Fortuna che ho dei calamaretti presi ieri che potrei abbinare ai miei amati cavoletti (da tempo hanno il loro posto fisso lì in basso a dx;-)).

Il ricordo di quel risotto mi ha fatto venir voglia di ripeterlo la scorsa domenica, certo la maggiorana non l'avevo quella sera ma il piattino dell'ultimo minuto è stato una rivelazione, almeno così ha detto G.!

Risotto con calamaretti e cavolini di Bruxelles

RISOTTO CON CALAMARETTI E CAVOLINI DI BRUXELLES

INGREDIENTI per 4 persone:
  • 300 gr. di riso carnaroli
  • 250 gr. di calamaretti
  • 200 gr. di cavolini di Bruxelles
  • 20 gr. di burro
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • la scorza grattugiata di ½ limone
  • 2 rametti di maggiorana
  • 1 cucchiaino di olio all'aglio
  • olio EVO q.b.
  • sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:
Pulite e lavate i calamaretti, tagliateli ad anelli e rosolateli per 3 minuti in un tegame con un filo di olio EVO e l'olio all'aglio. Salate e bagnate con il vino bianco (sobbollito per 2/3 minuti per dealcolizzarlo); cuocete coperto per circa 20 minuti. Sbollentate i cavolini di Bruxelles per 5 minuti in acqua salata, raffreddateli in acqua fredda e tagliateli a pezzetti. Fate tostare il riso in una casseruola calda, unite i cavolini e portate a cottura il riso unendo il brodo vegetale poco per volta; 3 minuti prima della cottura del risotto unite i calamaretti. Spegnete il fuoco, regolate di sale e pepe, mantecate con il burro freddo e fate riposare il risotto coperto per tre minuti. Prima di servire unite la scorza di limone e le foglioline di maggiorana.