mercoledì 29 febbraio 2012

Baci di dama

Baci di dama
Sì, ancora dolci! Ma da queste parti per ora nessuno reclama... faccio tutto di nascosto, quasi temessi di essere beccata con le mani in pasta (di nuovo!), quando in casa c'è silenzio (evviva i sonnellini di Pietro!!!) e sono sola, tra le mani i miei appunti di ricette recuperate ovunque, mi ripropongo sempre di provarle, chissà perchè sembrano non finire mai? Fogli su fogli, ritagli di riviste, foto di robine deliziose... cosa da sbavarci su al primo sguardo;-) Ammetto che fino ad oggi la linea pare non risentirne, anzi dovrei metter su qualche chiletto... bella scusa questa, ma in realtà tutta sta dolcezza, a me, mette solo di buonumore e se non fosse per il fatto che poi, tutti questi dolci bisogna pur finirli, non credo che qualcuno riuscirebbe a fermarmi.
I baci di dama non li avevo mai fatti. Strano, ma nonostante io li trovi squisiti e soprattutto "fattibili" (mica bisogna essere Montersino?!), qualcosa mi ha sempre trattenuto dal provarci. Poi come spesso capita, un'amica ti fa assaggiare i suoi, meravigliosi, fatti a dovere! Quindi scatta la voglia: devo farli anch'io, subito. Da lì, al momento dell'impasto dei "miei baci", il passo è breve... il giorno dopo sono già belliepronti da fotografare.
Forse ho cioccato un po' la dimensione, sapete... ehm... la prima volta;-) temo sarebbero dovuti rimanere più piccini, boh! Ma posso dirmi molto soddisfatta del risultato, mi sono stupita persino di quanto fossero venuti friabili e goduriosi, mi sono chiesta: "Ma sul serio li ho fatti io?"

Baci di dama

BACI DI DAMA

INGREDIENTI per 30 baci circa
  • 200 gr. di nocciole tostate
  • 200 gr. di farina
  • 200 gr. di burro ammorbidito
  • 150 gr. di zucchero di canna
  • 100 gr. di cioccolato fondente
  • un pizzico di sale
PREPARAZIONE:
Unite le nocciole allo zucchero di canna e frullatele in un macinino da caffè fino a polverizzarle (aggiungete un po' di farina se necessario, per evitare che le nocciole rilascino troppo del loro olio). Trasferite il tutto in un recipiente, unite la farina, il pizzico di sale e tenete da parte.
Con l'aiuto della planetaria (utilizzando la foglia), lavorate il burro fino a renderlo cremoso, aggiungete la miscela di farine che avete preparato in precedenza e lavorate bene il tutto alla massima velocità fino a che non otterrete un composto omogeneo.
Avvolgete il tutto in una pellicola e riponete in frigorifero per almeno due ore.
Trascorso il tempo, prendete l'impasto e ricavate delle palline della grandezza di una nocciola bella grande, disponetele su una teglia rivestita di carta da forno, ben distanziate l'una dall'altra ed infornate per circa 15 minuti a 160/170° in forno già caldo.
Trasferite su una griglia e lasciate raffreddare, quindi sciogliete il cioccolato a bagnomaria o nel microonde. Unite le due palline con qualche goccia di cioccolato fuso e fate rapprendere.
Conservate in un contenitore di latta per preservare la loro friabilità.

giovedì 16 febbraio 2012

Bugie con crema alla ricotta e salsa di cioccolato e cannella

Bugie con crema alla ricotta e salsa di cioccolato e cannella
Dunque, come inizio, ehm... è cosa nota che gli aggeggi elettrici di cucina che anche chi non ama cucinare possiede, perchè si sà possono servire... marchingegni che invadono scaffali e mensole di casa nostra rischiando sempre la "vita" nel momento in cui se ne tira fuori uno e ne cascano altri tre... beh dicevo... è cosa nota che tali esseri intelligenti dotati di anima propria ci facilitano la vita rendendoci quel momento di relax e compiacimento che di solito porta con sè l'atto del fare dolci, ancora più piacevole. Sapete, io sono della "vecchia scuola", ho imparato guardando ciò che combinava mia mamma, facendo fontanelle con la farina e dico, ho impastato uova al centro non so per quante volte;-) 
A dire il vero la mia mente ha fatto qualche resistenza all'utilizzo ingegnoso dei robot... frolle ed impasti venivano fatti con olio di gomito se così si può dire... in più non dovevo dir grazie a nessuno!
Più tardi ho capito che dovevo emanciparmi un pochetto se davvero avrei voluto stare al passo... (immaginate voi montare le chiare d'uovo con il frustino!!!!! Davvero un lavoraccio;-)
Ed è così che finalmente ho iniziato a dialogare con la Signora Planetaria, vedendo quanto tempo mi faceva risparmiare mi sono arresa di fronte alle sue maestose armi (gancio, frusta e foglia).
Le bugie di oggi quindi sono opera sua, sì K.A. forever!!!!!!!!!
Il resto è opera mia.

Bugie con crema alla ricotta e salsa di cioccolato e cannella

BUGIE CON CREMA ALLA RICOTTA E SALSA DI CIOCCOLATO E CANNELLA

INGREDIENTI per 4 persone:

Per le bugie/chiacchiere:
  • 250 gr. di farina 00
  • 2 uova
  • 80 gr. di zucchero di canna
  • 20 gr. di burro
  • 2 cucchiai di Marsala
  • la scorza di ½ limone grattugiata
  • un pizzico di sale
  • ½ litro circa di olio di semi di arachide (per friggere)
  • zucchero a velo q.b. (per spolverare le bugie)
Per la crema:
  • 500 gr. di ricotta fresca
  • 100 gr. di zucchero di canna
  • 60 gr.  di arancia e cedro canditi
Per la salsa:
  • 100 gr. di cioccolato fondente al 70%
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 2 cucchiai di panna liquida
PREPARAZIONE:
Per le bugie: fate fondere il burro in un pentolino o nel microonde. Mettete nella ciotola della planetaria (utilizzando la foglia) tutti gli ingredienti per le bugie e fate girare la macchina per 2/3 minuti. Date all'impasto una forma rotonda simile ad una palla e avvolgetela in una pellicola facendola riposare in frigorifero per circa un ora (se preferite, disponete la farina nella classica forma a fontana, ponete al centro tutti gli ingredienti e lavorateli a mano).
Trascorso questo tempo, stendete una sfoglia sottile a macchina o con l'aiuto di un mattarello, ritagliate con la rotella 12 rettangoli della misura di 8 x 4 cm. e tagliate il resto della sfoglia a piacere.
Versate l’olio in una padella dai bordi alti, quando sarà caldo tuffatevi le bugie e fatele friggere fino a quando risulteranno dorate. Prelevatele con una schiumarola e sistematele su un foglio di carta assorbente per far perdere l’olio in eccesso. Fatele raffreddare e spolveratele abbondantemente con lo zucchero.

Per la crema: strizzate, se troppo umida, la ricotta; servendovi di uno strofinaccio setacciatela e mettetela in una terrina. Aggiungete quindi lo zucchero di canna precedentemente ridotto in polvere con un macinino; lavorate con un cucchiaio di legno per amalgamare bene i due ingredienti (io non la faccio molto dolce, per cui potete aumentare lo zucchero a piacere), aggiungete i canditi a cubetti e fate riposare la crema in frigorifero.

Per la salsa: sciogliete il cioccolato a bagnomaria o nel microonde, unite la cannella, la panna e amalgamate bene il tutto.

Composizione del piatto: riempite un sac a poche con la crema di ricotta, disponete per ogni piatto 3 bugie alternandole con la crema e terminando con la salsa al cioccolato e cannella.

giovedì 2 febbraio 2012

Zuppetta di fagioli del Purgatorio con pasta mista e cozze

Zuppetta di fagioli del Purgatorio con pasta mista e cozze

Progetti in testa tanti, cose pratiche da fare in casa e fuori troppe... il tempo fa il suo dovere: fugge veloce e ti lascia lì, appesa all'idea di essere riuscita a concludere qualcosa oggi... 
quella vocina dentro ti dice che va bene, è così per tutti... realizzi che molto probabilmente ciò che vorresti fare davvero deve attendere, fanno eco le famose priorità: chi non le scorre mentalmente appena mette i piedi giù dal letto? Uno... due... tre... Fatto.
Se riesco lo farò domani ciò che voglio, se riesco. Al massimo dopodomani, sì non posso più aspettare.
Strano a dirsi ma sapere di dover attendere un pochino per poter portare a termine una cosa, per godermi il mio telefilm preferito, per continuare a leggere il libro che attende sul comodino... mi rende felice.
Bene ora mi è tutto chiaro, mentre attendo di fare ciò che desidero sto alimentando il desiderio... soprattutto sto facendo ciò che fanno tutti, sto vivendo.
Anche questa zuppetta ha dovuto attendere, povera, non so da quanto era in lista tra il "da farsi"!
E' arrivato anche il suo momento, e bella fiera si mostra in tutta la sua bellezza... certe cose poi si gustano meglio dopo una lunga attesa;-)

Zuppetta di fagioli del Purgatorio con pasta mista e cozze

ZUPPETTA DI FAGIOLI DEL PURGATORIO CON PASTA MISTA E COZZE

INGREDIENTI per 4 persone:
  • 250 gr. di fagioli del Purgatorio
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano 
  • 1 scalogno 
  • 1 foglia di alloro
  • 500 gr. di cozze
  • 120 gr. di pasta mista
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • 1 cucchiaino di olio all'aglio
  • sale e pepe q.b.
PREPARAZIONE:
Preparate una brunoise con carota, sedano e scalogno.
Versate il tutto in un tegame, aggiungete l'olio EVO e l'olio all'aglio, la foglia di alloro e lasciate stufare per qualche minuto; unite quindi i fagioli (lasciati in ammollo per una notte), coprite con acqua, salate e cuocete per circa 45 minuti.
Nel frattempo pulite le cozze lavandole per bene sotto l'acqua corrente, trasferitele in una padella, coprite con un coperchio e fatele aprire a fuoco vivace; filtrate il liquido di cottura, privatele del loro guscio e mettetele da parte.
Versate il liquido delle cozze filtrato nel tegame con i fagioli e regolate di sale e pepe, aggiungete la pasta e cuocetela facendo attenzione che la zuppetta sia abbastanza liquida per permettere alla pasta di cuocere. Non appena sarà cotta, unire infine le cozze.
Servire nel piatto con un filo di olio a crudo.