lunedì 13 giugno 2011

Torniamo subito....... in TRE!!!


Sta arrivando Pietro un altro piccolo chef!


domenica 12 giugno 2011

Trota salmonata in carpione di Moscato

Trota salmonata in carpione di Moscato
Ma che tempo fa oggi? Mah! Chi ci capisce qualcosa è bravo... mi alzo dal letto al mattino, guardo fuori e devo proprio sforzarmi per ricordare che siamo quasi in estate! Sì l'estate, la stagione del caldo, del sole ininterrotto, dei prufumi intensi e delle belle giornate di luce accecante. Ma qui che succede? C'è qualcosa che non va... piove! Come piove?! Ma se un minuto fa c'era il sole!... Sono certa che in questo modo anche i nostri umori ne risentano parecchio!!! Che noia! Quindi che fare??? Almeno ai sapori estivi non vorrei rinunciare però!!!!! Aspetto un anno intero per preparare le conserve e cucinare cosette sfiziose e fresche che solo in estate mi danno tanta soddisfazione, perciò dimentico il tempo e ci provo: tra molte ricette estive che mi sono ripromessa di provare ho deciso di inaugurare la bella stagione (e così di invocarla nel caso se la prendesse troppo comoda;-)) con la trota in carpione, ottima alternativa alle solite cotture e che si presta molto bene alle temperature del periodo. Dita incrociate!

Trota salmonata in carpione di Moscato

TROTA SALMONATA IN CARPIONE DI MOSCATO

INGREDIENTI:
  • 500 gr. di filetto/i di trota salmonata
  • germogli di porri q.b.
  • maggiorana q.b.
  • sale q.b.
  • pepe di Sichuan q.b.
  • olio EVO
Per il carpione:
  • 500 ml. di Moscato
  • 150 ml. di aceto di mele
  • 1 cipolla affettata
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 cucchiaio di pepe in grani
  • 1 foglia di alloro
  • 3 foglie di salvia
PREPARAZIONE:
Preparate il carpione: versate tutti gli ingredienti in una casseruola e fate bollire per cinque minuti.
Pulite i filetti di trota eliminando accuratamente con una pinzetta tutte le lische. Suddivideteli in piccoli tocchetti, salateli, pepateli e sistemateli in una pirofila con la pelle rivolta verso l'alto.
Versate il carpione bollente sulla trota (così cuocerà), coprite con la pellicola, lasciate intiepidire e riponete in frigorifero.
Sistemate su di un piatto da portata o su piattini monoporzione i germogli di porro (oppure dell'insalatina), appoggiatevi i tocchetti di trota, nappate con un pò di carpione ed un filo di olio EVO; decorate infine con una fogliolina di maggiorana.

giovedì 2 giugno 2011

Parfait ai Nocciolini di Chivasso

Come ogni Città, anche la mia ha il suo dolcetto che la rappresenta e che ne fa il suo orgoglio a livello nazionale e non solo. Sto parlando naturalmente di un romanticissimo nocciolino dall'inconfondibile sapore di nocciola inventato dal maestro pasticcere Giovanni Podio nel 1800.
Un tempo conosciuti con il nome di "Noasetti", oggi sono chiamati semplicemente "Nocciolini" e la curiosità è che sono talmente squisiti da non poter quasi credere che siano fatti solamente con spuma d'uovo, zucchero e nocciole.
Collage Nocciolini
I miei ricordi d'infanzia legati a questi dolcetti sono tantissimi e posso garantirvi che a casa mia non sono mai mancati... 
...talmente buoni e versatili che spesso vengono interpretati in modo diverso... torte e delizie di ogni tipo ;-) noi abbiamo provato con un semifreddo che  però, viste le temperature estive di questi ultimi giorni,  è stato un po' faticoso fotografare!!  Faticoso??? E' stata una vera corsa contro il tempo, "tropicale" direi!
Collage Nocciolini3
I Nocciolini sono per noi così importanti che dal 1995 ne è nato un appuntamento tradizionale, capace di arricchire e rendere accogliente tutta la Città, soprattutto il suo centro. Ogni anno infatti si svolge la Festa dei Nocciolini e questa volta non ho proprio saputo trattenermi dal fare qualche scatto dell'evento e sgranocchiare qua e là tra uno stand e l'altro...
Collage Nocciolini2

PARFAIT AI NOCCIOLINI DI CHIVASSO

INGREDIENTI per 6 porzioni:

Base semifreddo:
  • 3 tuorli
  • 120 gr. di zucchero
  • 60 gr. di acqua
Meringa italiana:
  • 2 albumi
  • 80 gr. di zucchero
  • 40 gr. di acqua

200 ml. di panna
50 gr. di Nocciolini di Chivasso
15 ml. di liquore ai Nocciolini di Chivasso (oppure Amaretto)
50 g. di cioccolato al 70%

PREPARAZIONE:
Base semifreddo: in un pentolino unite l'acqua e lo zucchero e portateli alla temperatura di 121°. Versate lo sciroppo a filo nella planetaria con i tuorli semimontati, continuate a montare fino al raffreddamento del composto ed unite infine il liquore.
Meringa italiana: in un pentolino unite l'acqua e lo zucchero e portateli alla temperatura di 121°. Versate lo sciroppo a filo nella planetaria con gli albumi semimontati, continuate a montare fino al raffreddamento della meringa. Nel frattempo montate la panna.
Composizione del dolce: in una capiente terrina unite delicatamente la panna alla base semifreddo, quindi 60 gr. di meringa italiana. Aggiungete infine i Nocciolini di Chivasso precedentemente ridotti in polvere mescolando con una spatola dall'alto verso il basso.
Vesate il composto in stampini monoporzione e riponeteli in congelatore per almeno 4 ore. Servite il parfait accompagnato dal cioccolato sciolto a bagnomaria o microonde e qualche Nocciolino per decorazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...