lunedì 28 marzo 2011

Insalata di pollo con tortino di riso Venere

Insalata di pollo con tortino di riso Venere
La mia insalata preferita in assoluto! Finalmente riesco a postarla... la preparo  da un paio d'anni e ogni volta mi stupisco di quanto mi piaccia il suo sapore e le sue diverse consistenze... proprio io che non vado matta per le carni e che per un breve periodo di tempo ho tentato il vegetarianesimo!
Direi che ci siamo, questo è il periodo migliore per gustarla, ora che le giornate sono un po' più miti e non si ha voglia di appesantirsi nè di mettersi a spiattellare. E' bello tornare a casa dal lavoro e trovarsela lì in frigo che ci aspetta, bella e pronta!!! Che sia proteica non si discute ma la vera ricchezza è data dalle vitamine disintossicanti del sedano e dal potere tonicizzante dello zenzero, ottimo per il cambio di stagione. Quella manciata di noci poi è energetica da matti. Non so Voi, ma io sono molto sensibile agli sbalzi di temperatura... questa stagione mi regala, oltre alla riscoperta della gioia di vivere, anche qualche empasse, ergo capogiri e umore ballerino... Ottima scusa il cambio di stagione... quando qualcosa mi va storto e non ho voglia di produrre ma solo di oziare, ecco la famosa frase: "Sai, credo sia la primavera!!!!"...
Il piatto vuole essere un secondo completo, accompagnato da riso Venere profumatissimo, ma se diminuite la porzione potrebbe sicuramente diventare un ottimo antipastino.

Insalata di pollo con tortino di riso Venere

 INSALATA DI POLLO CON TORTINO DI RISO VENERE

INGREDIENTI per 4 persone:

Riso:
  • 100 gr. di riso Venere
  • 1/2 carota
  • 1/2 scalogno
  • 1/2 gambo di sedano
  • 3 cucchiai di olio EVO
  • sale, pepe q.b.
Pollo:
  • 500 gr. di pollo
  • 100 gr. di Parmigiano "prima stagionatura"
  • 50 gr. di noci
  • 75 ml. di aceto balsamico
  • 1/2 scalogno
  • 1 gambo di sedano
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1 cucchiaino di zenzero tritato
  • olio EVO q.b.
  • sale, pepe q.b.
PREPARAZIONE:
Cuocete il riso in acqua fredda salata per circa 20 minuti e scolatelo. Preparate una brunoise con la carota, il sedano, lo scalogno e fatela sudare per 3 minuti in una padella con l'olio EVO. Dopodichè aggiungete il riso e fatelo insaporire per un paio di minuti. Trasferitelo in una terrina e fatelo raffreddare.
Fate dorare il pollo a pezzi in una cassruola con un filo di olio EVO, lo scalogno, l'aglio e il rosmarino; sfumate con il vino e aggiungete 1/2 bichiere di acqua e un pizzico di sale. Ultimate la cottura, fatelo intiepidire e disossatelo riducendolo in piccoli pezzi.
A questo punto unite al pollo le noci tritate grossolanamente, il Parmigiano, il sedano tagliati a cubetti e lo zenzero, condite con olio EVO e regolate di sale e pepe. Servite l'insalata di pollo con un tortino di riso Venere e una riduzione di aceto balsamico, ottenuta facendolo sobbollire per qualche minuto in un pentolino e poi fatto raffreddare.

domenica 20 marzo 2011

Crostata di ricotta e amaretti con crumble al caffè

Crostata di ricotta e amaretti con crumble al caffè
Con il passare degli anni divento sempre più golosa... qui gatta ci cova!! E dire che credevo fossero i bambini ad amare maggiormente i dolci più d'ogni altra cosa al mondo... una bella fetta di torta in mano, un sorriso furbetto e ogni capriccio è dimenticato. 
Bene, negli ultimi tempi credo di essere tornata bambina anch'io, mi consolo da ogni rottura della giornata con un bel dolce e la cosa mi piace parecchio (nessun senso di colpa, finalmente!)... in più ho anche un'ulteriore soddisfazione! Sì, perchè il dolce me lo faccio da me... adoro mescolare le creme, vederle prendere forma nel forno e sentire sprigionarsi nell'aria quel delizioso profumino...
Mi viene in mente una frase del mio film preferito "Julie&Julia" (se non l'avete visto, fatelo! Non perdetevi tanto amore per la cucina!!)... diceva così:
"Lo sai perché mi piace cucinare?
Perché dopo una giornata in cui niente è sicuro, e quando dico niente voglio dire n-i-e-n-t-e, una torna a casa e sa con certezza che aggiungendo al cioccolato rossi d'uovo, zucchero e latte l'impasto si addensa: è un tale conforto!"

Passo la vita cercando la mia strada, la mia identità, agognando successi lavorativi, personali, sognando luoghi da visitare, con la voglia di imparare quanto più cose possibili... poi d'improvviso mi ritrovo felice semplicemente per aver creato una buona crostata, dal sapore paradisiaco come questa, fatta con ricotta fresca e amaretti (niente di più classico) arricchita da una crosticina di goloso crumble al caffè. 
Buona domenica!

Crostata di ricotta e amaretti con crumble al caffè

CROSTATA DI RICOTTA E AMARETTI CON CRUMBLE AL CAFFE'

INGREDIENTI per uno stampo da ø 26 cm.:

Pasta frolla:
  • 200 gr. di farina semi integrale (tipo 2)
  • 100 gr. di burro
  • 70 gr. di zucchero di canna
  • 1 uovo
  • 1 baccello di vaniglia
Ripieno:
  • 250 gr. di ricotta
  • 50 gr. di zucchero di canna
  • 100 gr. di amaretti
  • 1 uovo
Crumble:
  • 50 gr. di farina 00
  • 50 gr. di farina di mandorle
  • 30 gr. di zucchero di canna
  • 50 gr. di burro freddo
  • 1 cucchiaino di caffè in polvere
PREPARAZIONE:
Mettete nella ciotola della planetaria con la foglia la farina, i semi estratti dalla vaniglia e il burro a pezzi a temperatura ambiente; fate girare la macchina fino a sabbiare il composto, dopodiché unite lo zucchero di canna, precedentemente frullato per renderlo più fine e l'uovo. Appena si sarà formato l'impasto formate una palla, avvolgetela in una pellicola e fatela riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Per il crumble, mettete nel cutter la farina 00, la farina di mandorle, lo zucchero di canna, il caffè in polvere e il burro tagliato a pezzettini, azionate il robot per circa un minuto, il composto dovrà risultare bricioloso. Conservate in frigorifero.
Nel frattempo preparate il ripieno, inserite nel cutter tutti gli ingredienti e miscelateli per circa un minuto.
Trascorso il tempo di riposo, imburrate la teglia e rivestitela con la pasta frolla, bucherellate la superficie, riempitela con il composto di ricotta e amaretti e cospargetela con il crumble al caffè.
Infornate a 180° per 30/35 minuti.

domenica 13 marzo 2011

Mini kebab di pollo al sesamo

Mini kebab di pollo al sesamo
L'ho sempre pensato: tutto ciò che appare in versione mignon diventa più attraente ai nostri occhi, soprattutto trattandosi di cibo. Ecco a mio avviso il motivo di tanto interesse per il mondo del finger!
Non è un caso infatti che i migliori ristoranti servano porzioni di cibo piuttosto contenute... dimentichiamoci quindi la divertentissima immagine di Alberto Sordi davanti ad un bel piattone di spaghetti al pomodoro... cose d'altri tempi, quando la quantità primeggiava sulla qualità, direi oggi decisamente fuori tendenza!

Presa da una gran voglia di cambiamento, ho dato un'occhiatina a ciò che oggi il mio frigorifero mi offriva: pollo, banalmente carne di pollo... quindi una sbirciatina veloce alla mia amatissima dispensa alla ricerca di qualcosa di particolarmente adatto al mio stato d'animo... obiettivo: sconfiggere la noia, anche in cucina. Tra i vari barattolini, salse, cremine, afferro una lattina di latte di cocco... perfetto, quasi l'avevo dimenticato! Uno dei miei tanti acquisti compulsivi nei vari "Natura Sì" quando,  presa da raptus maniacali, mi aggiro tra le varie corsie alla ricerca di ingredienti sconosciuti pensando che ne verrà fuori qualcosa di "alternativo".

Nascono così queste croccanti polpettine di pollo (perchè altro non sono), anche se mi piacerebbe presentarle con il nome più chic di appetizer, finger food, mini kebab, insomma darmi un po' di arie... dopo tutto le ho anche infilzate negli spiedini di legno no?
Un viaggio oltre i sapori mediterranei, per godere di un'esperienza sensoriale unica, fatta di sentori speziati e piccanti... forse ne è venuta fuori una ricettina indiana, Voi che ne dite?

Mini kebab di pollo al sesamo

MINI KEBAB DI POLLO AL SESAMO

INGREDIENTI per 6 kebab:
  • 250 gr. di carne di pollo bio
  • 10 gr. di zenzero fresco
  • ½ scalogno
  • ½ cucchiaino di peperoncino in polvere
  • ½ cucchiaino di curcuma in polvere
  • ½ cucchiaino di cumino in polvere
  • ½ cucchiaino di cardamomo in polvere
  • 1 ciuffo di coriandolo fresco (in alternativa prezzemolo)
  • 1 cucchiaio di olio EVO
  • sesamo q.b.
  • sale q.b.
Salsa al curry:
  • 1 scalogno
  • ½ lime
  • 20 gr. di zenzero fresco
  • 250 gr. di latte di cocco
  • 2 cucchiai di curry
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • sale e pepe q.b.
PREPERAZIONE:
Salsa: fate sudare nell'olio lo scalogno e lo zenzero finemente tritati, fino a quando si saranno ammorbiditi. Aggiungete quindi il succo di ½ lime, il curry e il latte di cocco, cuocete a fuoco basso con il coperchio per circa 20 minuti. A fine cottura regolate di sale, pepe e unite il prezzemolo tritato.
Kebab: fate sudare nell'olio lo scalogno e unitelo alla carne di pollo tritata, aggiungete anche il peperoncino, la curcuma, il cardamomo, lo zenzero tritato e il coriandolo tritato (o prezzemolo). Salate e amalgamate bene il composto.
Formate con le mani dei piccoli cilindri, infilate all'estremità dei bastoncini di legno e passateli nel sesamo; sistemate i kebab su una placca rivestita di carta forno e cuoceteli per circa 13/15 minuti a 180 gradi.
Servite i mini kebab accompagnati dalla salsa al curry calda.

venerdì 4 marzo 2011

Biscotti dolci salati alle arachidi

Ricette americane
Biscotti dolci salati alle arachidi
Mettermi a fare i biscotti è una delle attività più rilassanti che conosca e visto che di relax in questo periodo ne ho un gran bisogno, nessuno si stupirà entrando in casa mia trovandosi invaso dal profumo di limone e di burro e da quella sensazione di festa in arrivo, di preparativi per un giorno speciale... infatti la domanda più frequente è sempre la stessa: che cosa si festeggia???
Vero è che c'è biscotto e biscotto... ogni tipo richiede propri tempi e attenzioni, ma quelli di oggi sono velocissimi da preparare e soprattutto nessuno stress dopo, per ripulire tutto, basta munirsi di un mixer oppure di ciotola+frusta e il gioco è presto fatto. La cottura poi è super veloce, quindi si possono gustare davvero in poco tempo... ne deriva che l'appagamento finale non si fa attendere!!
La ricetta by Nigella, l'ho scovata nell'ultimo suo libro "Delizie Divine" (come diventare una dea in cucina), che troneggia in bella vista sullo scaffale più basso della mia libreria (così carino, voluminoso, con nouances color pastello) e dal quale quasi tutte le mie amiche, afferrandolo, sbirciano qualche ricettina stramba e supercalorica come solo Nigella potrebbe inventarsi.
Intanto questi biscottini con le arachidi mi hanno intrigato subito per l'accostamento dolce/salato naturalmente e non certo per la loro bellezza... approfitto per scusarmi con chi legge e soprattutto osserva i miei dolcetti per la loro forma irregolare e amorfa... ma se proverete a farli mi capirete, ah se mi capirete!!!!
Altro fatto da non sottovalutare: sono piaciuti moltissimo anche alla mia nonna 80 enne che aborra ogni tipo di dolce "non convenzionale" e troppo "pasticciato" (come dice lei), guardando tutto ciò che le offro con un po' di sospetto...

Biscotti dolci salati alle arachidi

BISCOTTI DOLCI SALATI ALLE ARACHIDI

INGREDIENTI per 30 biscotti:
  • 75 gr. di zucchero muscovado
  • 100 gr. di burro
  • 50 gr. di olio vegetale (io ho usato olio di riso)
  • 1 uovo grande
  • 1 stecca di vaniglia
  • 175 gr. di farina autolievitante (io ho usato farina 00 e un cucchiaino di lievito per dolci)
  • 125 gr. di arachidi salate (non jumbo)
  • zucchero a velo per decorare (facoltativo)
PREPARAZIONE:
Riscaldate il forno a 190° e nel frattempo occupatevi dell'impasto. Se possedete un mixer inserite nel boccale lo zucchero, il burro a pezzetti, l'olio, l'uovo, la vaniglia e la farina e frullate tutto a velocità media. Trasferite il composto in una ciotola ed incorporate quindi le arachidi mescolando con un leccapentola.
Potete procedere senza mixer miscelando gli ingredienti con una frusta avendo cura di unirli un po' per volta.
Foderate una placca (da forno) con carta da forno e fate cadere un po' di impasto a cucchiaini rotondi sulla stessa, distanziandoli di circa 5 cm. Date una leggera schiacciata per appiattirli (vedrete che l'impasto sarà molto appiccicoso quindi l'operazione sembrerà non semplice) e adagiatevi sopra qualche arachide concludendo con una piccola spolverata di zucchero muscovado.
Infornate i biscotti per circa 8-10 minuti e traferiteli subito a raffreddare su una griglia di metallo. Una volta freddi, se desiderate, spolverateli con zucchero a velo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...